L’impatto degli alimenti biologici sulla salute umana


Questo l’argomento di un seminario organizzato dal Parlamento Europeo. Gli esperti chiamati a intervenire hanno dato valutazione diverse sulle qualità dei prodotti biologici confrontate con quelle dei prodotti convenzionali

Organizzato dal Parlamento Europeo, si è svolto il 18 novembre a Bruxelles – informa un articolo del Sinab (Sistema informativo nazionale sull’agricoltura biologica) - un incontro fra esperti e deputati del Commitato per la Valutazione delle opzioni scientifiche e tecnologiche (STOA) per discutere dei benefici nutrizionali degli alimenti biologici. 
Mentre l'idea che l'agricoltura biologica sia meno aggressiva nei confronti della natura e dell'ambiente non ha trovato l'unanimità, anche se il presidente del seminario, il bulgaro Momchil Nekov, ha sottolineato che l'agricoltura biologica dovrebbe ricevere maggiore attenzione nel dibattito pubblico perché rappresenta un investimento per la salute dei cittadini,  gli esperti hanno convenuto che i consumatori di alimenti biologici sono generalmente più in salute anche se mancherebbero le prove per stabilire che le colture bio abbiano un valore nutrizionale più significativo di quelle tradizionali ( Bernhard Watzl del Max Rubner-Institut, Germania).
E’ stato poi sottolineato che il consumo di prodotti biologici ha comunque un impatto positivo sulla salute: chi li compra i tende a consumare più frutta, verdura, cereali integrali o frutta secca rispetto ai consumatori non biologici, (Axel Mie, Università svedese di scienze agricole,  Johannes Kahl, Associazione per un cibo di qualità e salutare, Paesi Bassi).  Inoltre, il cibo biologico è potenzialmente più vantaggioso per la salute animale e umana rispetto a quello convenzionale, perché presenta "differenze significative" nell'impatto sul sistema ormonale e immunitario (Ewa Rembia?kowska, University of Life Sciences di Varsavia). Secondo l’esperta, gli studi sugli animali nutriti con mangimi biologici dimostrano migliori livelli di fertilità, una minore mortalità alla nascita e una migliore risposta immunitaria. E i topi, quando è possibile scegliere,  optano per mangimi biologici piuttosto che per quelli convenzionali.
In conclusione, quasi tutti si sono detti d’accordo che uno stile di vita biologico faccia bene. E in un sondaggio lanciato su Twitter per l’occasione i due terzi dei partecipanti hanno dichiarato di preferire cibi biologici.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome