Volontari con sindrome metabolica cercasi


Siete sovrappeso, ipertesi, avete il colesterolo "buono" basso ma in compenso i trigliceridi e la glicemia alta? Il Dipartimento di medicina predittiva e per la prevenzione dell'Istituto dei tumori forse vi sta cercando!  In questo periodo è attivo il reclutamento di un nuovo studio, denominato MeMeMe che ha l'importante obiettivo di individuare un trattamento efficace per trattare la cosiddetta Sindrome Metabolica. Per saperne di più vi allego qui sotto il testo della brochure diffusa dall'Istituto (che potete anche scaricare qui) oppure potete vedere questo video su youtube di presentazione con il celebre epidemiologo Franco Berrino. Se però vivete a Milano, durante il mese di gennaio si terranno presso la Cascina Rosa, in via Augusto Vanzetti 5, vari incontri di presentazione del progetto. Più precisamente: martedì 17 e martedì 24 alle ore 15,30; venerdì 20 e venerdì 27 alle 10,30.

Progetto MeMeMe
Sindrome Metabolica - Dieta Mediterranea - Metformina

Advertisement

Una delle più importanti cause delle malattie croniche che affliggono le popolazioni occidentali è la Sindrome Metabolica. La Sindrome Metabolica è definita dalla presenza, in un individuo, di almeno tre dei seguenti fattori di rischio: circonferenza vita maggiore di 85 cm per le donne e maggiore di 100 cm per gli uomini, glicemia superiore a 100 mg/dl, trigliceridi superiori a 150 mg/dl, colesterolo HDL inferiore a 50 mg/dl e pressione arteriosa superiore a 130/85 mmHg. Questa condizione si associa a un aumentato rischio d’insorgenza importanti malattie cronico-degenerative tra cui malattie cardiovascolari, diabete, Alzheimer, tumori dell’intestino, del fegato, della mammella, dell’endometrio, del rene, della prostata.

La Sindrome Metabolica dipende in gran parte dal nostro stile di vita. In particolare dipende da una vita prevalentemente sedentaria, una dieta troppo ricca in calorie (cioè troppo ricca di grassi e di zuccheri semplici), ricca di cibi ad alto indice glicemico (farine raffinate, pane bianco, patate), di grassi saturi (carni rosse, salumi, formaggi), di grassi idrogenati (margarine, dolciumi), di proteine e di sale.

Il progetto MeMeMe intende studiare la prevenzione delle malattie croniche legate all’età attraverso una dieta sana e varia, una moderata attività fisica quotidiana, solo per una parte dei soggetti in studio, un farmaco (Metformina) utilizzato da oltre 50 anni per curare il diabete, che sembra avere, a livello cellulare, gli stessi effetti metabolici di una dieta sana.

Numerosi studi hanno evidenziato che mangiare secondo la tradizione alimentare mediterranea e svolgere attività fisica quotidiana permette di far regredire la Sindrome Metabolica e, conseguentemente, il rischio di patologie associate, mentre la Metformina consente la prevenzione del diabete in chi ha Sindrome Metabolica. Per questo vogliamo testare se l’associazione di entrambe sia maggiormente protettiva rispetto alla sola modifica degli stili di vita.

Progetto MeMeMe

Chiediamo la collaborazione di uomini e donne che siano interessati a perdere peso, a migliorare la propria salute e a partecipare a un progetto per la prevenzione di importanti patologie cronico-degenerative Cerchiamo volontarie e volontari abbiamo queste caratteristiche:

v Circonferenza vita superiore a 85 cm (DONNE) e superiore a 100 cm (UOMINI).

v Età compresa tra 55 anni e 80 anni.

v Essere disponibili ad assumere per 5 anni 2 compresse al giorno di Metformina o placebo.

v Essere disponibili a partecipare a corsi di cucina e di attività fisica mensili.

v Non avere e non aver avuto tumori maligni, infarti o ictus.

v Non avere il diabete né assumere terapia per il trattamento del diabete.

I partecipanti riceveranno raccomandazioni utili a modificare la loro alimentazione e incrementare l’attività fisica; inoltre dovranno assumere due pillole al giorno. Il 50 % dei partecipanti assumerà pillole contenenti la Metformina mentre metà assumerà pillole senza farmaco (placebo).

Il 50% dei partecipanti verrà invitato a partecipare a corsi di cucina e di attività fisica una volta al mese, mentre l’altro 50% verrà invitato a partecipare ogni tre mesi. Chi deciderà di aderire allo studio MeMeMe si dovrà sottoporre a una visita antropometrica (peso e giro vita), un prelievo ematico e un esame delle urine per valutare l’eventuale presenza dei fattori di Sindrome Metabolica e la funzionalità epatica e renale. La partecipazione allo studio è completamente gratuita

Per maggiori informazioni: telefonare alla segreteria telefonica 02 23903573 attiva 24 ore su 24 oppure scrivere a mauro.cortellini@istitutotumori.mi.it


Volontari con sindrome metabolica cercasi - Ultima modifica: 2017-01-15T18:13:57+01:00 da Barbara Asprea
Volontari con sindrome metabolica cercasi - Ultima modifica: 2017-01-15T18:13:57+01:00 da Barbara Asprea

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome