Vegetariani più longevi: uno studio USA


In questi giorni è stata pubblicata on line su Jama Internal Medicine una interessante ricerca: Vegetarian Dietary Patterns and Mortality in Adventist Health Study 2. L’obiettivo dei ricercatori della Loma Linda University (un'università Avventista) era di valutare le associazioni tra le varie diete vegetariane, dalla latto-ovo-vegetariana alla vegan (ma c’è anche quella che prevede il pesce che proprio vegetariana non è) e gli indici di mortalità. Il numero della popolazione studiata  è notevole: quasi centomila persone sono state arruolate per un periodo che è andato dal 2002 al 2007, e dopo le esclusioni il campione testato è stato di 73.308 partecipanti. Tutti i soggetti sono appartenenti alla Chiesa Avventista del settimo giorno, un movimento religioso che ha adottato come stile di vita la dieta vegetariana. Negli oltre 5 anni dello studio, i vegetariani hanno mostrato una minore probabilità del 12% di morire rispetto alla popolazione non vegetariana. I ricercatori hanno notato che i benefici di una alimentazione vegetariana erano particolarmente importanti per gli uomini, che hanno mostrato una significativa riduzione di mortalità dovuta, ad esempio, a cause cardiovascolare o a patologie renali. Resta, comunque, da appurare se oltre alla dieta hanno concorso anche altri fattori non individuati legati allo stile di vita. Per concludere, ecco con una bella ricetta vegetariana, ricca di vegetali preziosi per la salute di tutti, uomini e donne!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome