Novità su frutta, adolescenti e tumore al seno


Le teenager che mangiano tante mele, banane, uva o altri frutti in generale (ma non i succhi di frutta!) ridurrebbero la possibilità di sviluppare il tumore al seno da adulte: così suggerisce un recente studio pubblicato sul British Medical Journal che offre interessanti spunti su come la dieta, già in età giovanile, possa influenzare la salute futura.
La ricerca in questione ha coinvolto circa 90mila infermiere che per 22 anni hanno regolamente compilato questionari sulla dieta seguita nelle diverse fasi della loro vita. Tra i risultati è emerso che durante l'adolescenza il consumo di circa 3 frutti al giorno avrebbe ridotto il rischio di ammalarsi del 25% rispetto a chi ha consumato un frutto o ancora meno. Da sottolineare che questo collegamento è indipendente dall’assunzione di frutta in età adulta. I frutti contengono sostanze importanti come i carotenoidi, la vitamina C, i flavonoidi, la fibra, il magnesio e il potassio, che secondo gli autori dello studio, potrebbero agire attraverso meccanismi multipli proteggendo dal tumore. Autori che così concludono la  presentazione del lavoro: “Esiste una relazione tra un alto consumo di frutta e una riduzione del rischio di cancro al seno. Le scelte alimentari durante l’adolescenza possono essere particolarmente importanti”. Come non cogliere l'occasione per  prepararsi questo goloso dessert di banane  e fragole come quello che vedete nella foto, salutare a ogni età!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome