Il calcio? Meglio dai cibi, specie per lui…


Are Calcium Supplements Harmful to Cardiovascular Disease?” Ovvero: gli integratori di calcio possono essere pericolosi per il sistema cardiovascolare? Questo è il preoccupante titolo di uno studio pubblicato 3 giorni fa su JAMA Internal Medicine che parte dalla constatazione che negli USA circa il 43% della popolazione utilizza integratori alimentari a base di calcio, con o senza vitamina D, per prevenire o contrastare l’osteoporosi. Negli anni ci sono stati svariate ricerche che hanno messo in relazione l’integrazione eccessiva di calcio con un’ipercalciuria che può provocare svariati problemi all’organismo. La teoria che il calcio sarebbe meglio assumerlo con gli alimenti e non con le pillole è supportata dal lavoro in questione che ha analizzato i risultati dal NIH-AARP Diet and Health Study, che ha seguito la salute di quasi 400.000 soggetti dal 1995. In 12 anni di follow-up, gli uomini che avevano assunto più di 1.000 milligrammi di calcio al giorno come supplemento risultavano col 20% in più di probabilità di andare incontro a malattie cardiache rispetto a chi non aveva preso integratori. In questo lavoro non è stato trovato un legame tra integratori di calcio e malattie cardiache nelle donne (che però è stato evidenziato in studi precedenti) e, naturalmente, nessun collegamento tra problemi di salute e apporto di calcio dagli alimenti. Insomma, concludono i ricercatori, in nutrizione il concetto “more is better” (ossia: più è meglio), proprio non funziona.

In conclusione, iniziare la giornata con una porzione di cereali integrali, frutta secca e yogurt al naturale come il muesli della foto, mi sembra un ottimo modo per fornire al nostro organismo calcio e senza rischi!

 

Il calcio? Meglio dai cibi, specie per lui… - Ultima modifica: 2013-02-08T17:58:22+00:00 da Barbara Asprea

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome