Che tentazione, il cibo…


Il tuo alito è aroma di miele ai chiodi di garofano, la tua bocca, deliziosa come un mango maturo...” recita un’antica poesia indiana del XII secolo ma in effetti da sempre e in ogni parte del mondo sia l’atto del mangiare che gli alimenti stessi simboleggiano la  sessualità e l’unione tra uomo e donna. Basti pensare alla tentazione per eccellenza: Eva che tenta Adamo con una mela. Metafore come “mangiare di baci” o “nozze di miele" fanno parte di un linguaggio comune e confermano il rapporto profondo tra cibo ed eros. Talvolta i cibi stessi diventano portatori di messaggi amorosi, ad esempio in Polonia accettare da bere da un corteggiatore poteva diventare compomettente: tradizionalmente in quel paese offrire un bicchiere di vodka equivaleva a una proposta di matrimonio. Rovesciando i ruoli, in alcune tribù africane e della Nuova Guinea il dono nuziale della sposa per il promesso è una patata dolce o una banana. Il dessert a forma di cuore della foto è invece a base della meno allusiva arancia e chiude con dolcezza un menu perfetto per un romanticissimo San Valentino.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome