Aiuto, non riesco a (ri)dimagrire…


Se avete la sensazione di non riuscire più  a perdere peso nonostante i vostri sforzi, potreste avere un problema collegato alla cosiddetta sindrome dello yo-yo, o sindrome del peso fluttuante, tipi­ca di chi ha ripreso i chili perduti durante precedenti diete dimagranti. In effetti, la maggior parte delle persone la prima volta che segue una dieta riesce a dimagrire almeno un po’, a meno che non soffra di problemi metabolici.

Ma cosa succede al corpo quando si perde peso? Bisogna sottolineare che ogni chilogrammo perduto è composto da massa gras­sa per il 70% e di muscolo, ossia la massa magra, per il restante 30%. È in errore, quindi, chi pensa che dimagrendo si perda solo grasso. Ciò accade, invece, nel caso si riacquisti peso: questo sì che sarà formato solo da adipe! In particolare, il “nuovo” grasso tenderà ad accumularsi a livello viscerale, intorno al punto vita, che secondo l’evidenza medica è quello più correlato col rischio di malattie cardiovascolari, ipertensione o diabete. Insomma, una volta ripreso il peso, la composizione corporea sarà cambiata rispetto alla situazione pre-dieta: ci sarà più grasso e meno muscolo. E siccome il dispendio energetico, ossia le calorie che si bruciano durante il giorno, viene influenzato soltanto dalla massa magra, la beffa sarà che avendo meno muscoli diventerà neces­sario mangiare meno di prima. È una legge di natura: se si riducono le uscite, si deve dare un taglio anche alle entrate.

 

Dimenticarsi la dieta…

 

In un certo senso, perciò, sarebbe meglio non dimagrire che fare continui su e giù sulla bilancia, almeno si salverebbe la massa magra e non si ridurrebbe il metabolismo basale. Tuttavia, se vi trovate in questa condizione, e anche con diete molto rigide non calate, l’unico modo efficace è quello di “dimenticare” digiuni o diete troppo ipocaloriche e alimentarsi in modo sano. Non di­menticando di stimolare il metabolismo con un’attività fisica costante, affiancandole degli esercizi utili per ricostruire la muscolatura perduta.

1 COMMENTO

    • In genere, quando si parla di effetto yo-yo si allude a oscillazioni di più chili, essendo un problema per chi è decisamente sovrappeso od obeso. Tuttavia, resta valido per tutti il fatto che quando si dimagrisce si perde massa magra. Di conseguenza, anche prendere e perdere spesso pochi chili può avere un piccolo effetto sulla composizione corporea. Effetto, però, più facilmente risolvibile con l’aumento dell’attività fisica.MI faccia sapere!

  1. ecco, aumento dell’attività fisica… questa volta devo decidermi ad iniziare seriamente. Il mio cervello devo smettersi di autoingannarsi dicendo che un’ora di bollywood alla settimana può valere come attività fisica!
    In compenso mi stanno aumentando le motivazioni. ho 41 anni ed è palese che il corpo non reagisce più come prima, quando si poteva ancora vivere di rendita. 🙂 bisogna lavorare per il mantenimento e per “invecchiare” bene.
    la farò sapere i risultati.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome