Socialmente
Le app antispreco

5 | 2 voto/i

Ogni giorno supermercati, ristoranti, forni e pasticcerie si ritrovano con prodotti freschi invenduti. É possibile non buttarli con l’aiuto di siti e applicazioni nati proprio per sfruttare le eccedenze alimentari

Acquistare cibi prossimi alla scadenza a prezzi scontati offre indubbi vantaggi sia ai consumatori che ai commercianti: i primi possono fare una spesa di qualità risparmiando fino al 70% sui prezzi abituali, i secondi aumentano le vendite ed evitano i rifiuti. Non stupisce, quindi, che app e siti internet studiati apposta per venire incontro a queste esigenze siano sempre più utilizzati e diffusi, e che offrano formule diverse in modo da accontentare ogni esigenza e agire efficacemente nella lotta allo spreco di cibo.

Una Magic Box da scoprire

Con l’applicazione Too Good to Go, nata in Danimarca nel 2015 e oggi usata da oltre 20 milioni di persone in 14 Paesi europei, chef, baristi, pasticceri e negozianti creano delle confezioni, chiamate Magic Box, con prodotti e piatti freschi che devono essere venduti in giornata, a prezzi scontati (in media del 66%). Basta scaricare sullo smartphone la app (gratuita) e geolocalizzarsi per scoprire chi in zona offre le "bag" last minute, la loro disponibilità e il costo (che va dai 2 ai 6 euro). Quindi si ordina e si paga online e si ritira direttamente in negozio. E solo allora si scopre il contenuto della Magic Box. In Italia Too Good to Go è attiva in 26 città con 4mila partner, tra cui Eataly, Carrefour, Naturasì e i ristoranti biologici EXKi.

Risparmio sotto casa

Lastminutesottocasa è una piattaforma web che permette ai bottegai e ai supermercati di quartiere (come Sigma e VéGé, e i discount Ecu) di mettere in vendita, con sconti fino al 60%, i prodotti freschi prossimi alla scadenza o quelli in eccedenza. Per approfittare di queste occasioni occorre utilizzare l’applicazione LastMinuteSottoCasa (già scaricata da circa 100mila utenti), che notifica le offerte dei negozi preferiti e di quelli vicini a dove ci si trova, grazie alla geolocalizzazione degli utenti.

Anche in gruppo

Sulla piattaforma online SquisEat si trovano due servizi. Il primo è un canale Telegram su cui si possono comprare, a prezzi vantaggiosi, i prodotti invenduti di botteghe e ristoranti e farseli consegnare a casa; per ora è attivo solo a Bologna. L’altro servizio è un negozio online che raccoglie le giacenze ferme nei magazzini delle aziende alimentari e le vende a prezzi vantaggiosi. Servono maxi-ordini: quindi sul sito si formano gruppi d’acquisto virtuali.

Le offerte della GDO

Myfoody nel 2019 ha salvato dallo spreco 800.000 prodotti in scadenza e fatto risparmiare fino al 50% sul costo della spesa. Questa app (scaricabile per iOS e Android) segnala le offerte sui prodotti in scadenza presenti nei supermercati locali. Funziona in Piemonte, Lazio, Lombardia ed Emilia-Romagna e vi hanno aderito oltre un centinaio di punti vendita di importanti catene della grande distribuzione (come Coop, Lidl, Unes e U2).

5 | 2 voto/i

Le app antispreco - Ultima modifica: 2020-09-28T08:32:23+02:00 da Sabina Tavolieri
Le app antispreco - Ultima modifica: 2020-09-28T08:32:23+02:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome