La dieta che rinfresca


    (di Barbara Asprea)
    Se durante l’anno è sempre consigliabile mangiare senza eccedere, in estate preferire pasti light diventa quasi obbligatorio.
    Col caldo, infatti, il nostro metabolismo si abbassa (mentre si alza col freddo) e quindi anche il fabbisogno di calorie diventa minore. In altre parole, se si brucia di meno, bisogna anche ridurre l’apporto energetico, a meno che l’intento non sia proprio quello di ingrassare. Inoltre, complice l’effetto vasodilatatore del calore, l’efficienza del nostro apparato gastrointestinale diminuisce, rendendo i processi digestivi più faticosi, specie in caso di pasti pesanti e ricchi di grassi. E più lunga sarà la digestione, più a lungo sarà facile sentirsi fiacchi. Non è un caso che in estate – a meno che non si soggiorni in luoghi freschi - si desiderino spontaneamente cibi semplici, senza intingoli o salse, crudi o poco cotti.
    Durante il giorno è bene evitare anche le bevande alcoliche: l’alcol va a  sommarsi all’effetto vasodilatatore del caldo e può facilitare la comparsa di colpi di sole in chi si espone ai suoi raggi. Perciò è meglio bere, eventualmente, gli alcolici di sera.

    Giorno 1

    Colazione

    Insalata di frutta mista con yogurt magro e semi di sesamo

    Spuntino mattutino

    Una-due gallette di mais o riso

    Pranzo

    Insalata di farro con cipolle, sedano, zucchine, fagiolini e parmigiano

    Spuntino pomeridiano

    Due albicocche

    Cena

    Un filetto di sogliola al vapore con insalatine miste
    Pinzimonio con verdure
    Una fettina di pane integrale
    Giorno 2

    Colazione

    Frullato di frutta mista con miele e yogurt magro
    Una-due gallette di cereali

    Spuntino mattutino

    Una pesca

    Pranzo

    Pane tostato
    Melanzane e tofu alla piastra con menta o origano freschi

    Spuntino pomeridiano

    Una fetta di anguria

    Cena

    Crema di carote con ricotta e crostini
    Insalata tricolore al basilico con germogli croccanti al timo
    Giorno 3

    Colazione

    Una-due fette di pane tostato con confettura di mirtilli

    Spuntino mattutino

    Un centrifugato di carote e sedano

    Pranzo

    Orzo freddo con pomodorini, basilico e mozzarella

    Spuntino pomeridiano

    Due prugne

    Cena

    Un'insalata mista
    Spezzatini di seppie, piselli e patate al pomodoro
    Giorno 4

    Colazione

    Una spremuta di agrumi
    Un uovo alla coque con pane tostato

    Spuntino mattutino

    Una coppetta di frutti di bosco

    Pranzo

    Prosciutto e melone

    Spuntino pomeridiano

    Una-due gallette di mais o riso

    Cena

    Un sorbetto di frutta
    Giorno 5

    Colazione

    Uno yogurt magro con muesli di cereali e bacche rosse

    Spuntino mattutino

    Un centrifugato di carote e sedano

    Pranzo

    Insalata mista con pomodori
    Una pannocchia di mais alla piastra con olio, limone e prezzemolo

    Spuntino pomeridiano

    Una fetta di anguria

    Cena

    Padellata di alici al limone
    Cuscus con peperoncini verdi e scalogno rosolati
    Giorno 6

    Colazione

    Una spremuta di agrumi
    Una-due fette di pane tostato con confettura di mirtilli

    Spuntino mattutino

    Una coppetta di frutti di bosco

    Pranzo

    Pane integrale tostato

    Spuntino pomeridiano

    Un succo di pomodoro condito

    Cena

    Un calice di vino
    Pesce spada con ortaggi alla piastra
    Giorno 7

    Colazione

    Frullato di frutta mista con miele e yogurt magro
    Due gallette di cereali con confettura di mirtilli

    Spuntino mattutino

    Due fette di melone

    Pranzo

    Crema di peperoni con pane tostato
    Insalata di fagiolini e uova sode

    Spuntino pomeridiano

    Una fetta di anguria

    Cena

    Minestra fredda e piccante di cereali e legumi
    La dieta che rinfresca - Ultima modifica: 2019-07-21T19:33:33+00:00 da Redazione

    LASCIA UN COMMENTO

    Inserisci il tuo commento
    Inserisci il tuo nome