Cucina Naturale d’aprile: I primi sapori dell’orto


Le carote novelle colorano il numero di aprile a partire dalle Ricette di stagione con piatti semplici e gustosi

Le carote novelle colorano il numero di aprile a partire dalle Ricette di stagione con piatti semplici e gustosi, come l’Hummus di carote arrosto, e molto golosi, come la Torta di carote e noci. Anche lo chef Simone Salvini, nella sua rubrica Ayurveda oggi, parte da carote arancioni e viola per preparare un piatto di grande effetto.

A proposito di colore, Emanuele Patrini questo mese si è divertito ad inventare ricette di pasta fresca di diversi formati, e anche colorate: con fettine di asparagi inserite nell’impasto, colorate di rosso, arancione, verde. Tagliolini, tagliatelle, fettuccine; e poi orecchiette, lasagnette e anche un raviolone.

Altro ingrediente diffuso tra le nostre ricette di questo mese è l’ortica, che trovate nel risotto, in una polentina e in uno speciale erbazzone. E poi gli asparagi, con il grano saraceno, in risotto con i fiori di zucca e stufati con le carote.

Ancora le carote, con i piselli e le patate. In contorni? Chiederete voi. Eh no, stavolta in dessert! E vedrete, cose da far impallidire più di un pasticcere! Mini cornetti di sfoglia con crema di piselli, bignè alla crema di patate e datteri con cioccolato fondente e pan di Spagna con crema di carote e albicocche secche.

Dopo la dieta, che questo mese prevede 7 giorni leggeri e senza glutine, la sezione di alimentazione e salute parte con un approfondimento sulla soia, tra pregi e punti critici, continua con la scelta della farina e dell’acqua minerale, per concludersi con un approfondimento del dottor Luca Speciani sulla glicemia.

Per gli appassionati della cosmesi naturale, nuove “ricette” di maschere, tonico e riflessante per tutti i tipi di capelli.

Il viaggio bio del mese ci porta sul Lago di Garda, e la chiacchierata sul cibo è con l’attore Tullio Solenghi.

Cucina Naturale di aprile è disponibile in edicola (a 3,40 euro) o in abbonamento nella tradizionale versione cartacea, oppure in PDF, sempre a 3,40 euro, per una comoda e immediata lettura e archiviazione su supporti digitali.

In edicola dal 27 marzo, a richiesta, con il numero di aprile di Cucina Naturale e, successivamente, in libreria, la guida:

La cucina a basso indice glicemico

di Barbara Asprea e Giuseppe Capano

Tener conto dell'indice glicemico (IG) nei pasti quotidiani è utile non solo per chi è sovrappeso, soffre di glicemia alta o è diabetico; è infatti un ottimo modo per mantenere un peso corretto, stare in salute e dimagrire più facilmente. Come si fa? Basta scegliere i cibi con un IG basso o medio, tra i quali figurano gli ortaggi, i semi oleosi, i cereali integrali, i legumi, ma anche quasi tutti i frutti compresi quelli essiccati; combinandoli tra loro, con grassi buoni, l'olio extravergine in primo luogo, e alimenti proteici magri, si riduce l'impatto dei pasti sulla glicemia. Nel testo, oltre alle spiegazioni sui meccanismi glicemici e alle tabelle con gli IG dei principali alimenti, sono presenti numerose ricette che aiutano a tradurre in cucina e in tavola il principio del basso IG. Le golose ricette proposte spaziano dalla prima colazione alla cena, con particolare attenzione all'uso delle verdure, dei cereali in chicco, dei legumi, dei semi e della frutta secca. Non manca qualche esempio di dolce, da riservare di preferenza alla prima colazione.

 

Un assaggio del numero

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here