Cibo e prevenzione
Meno rischi di ictus con il magnesio

Different types of nuts in wooden bowl on a black background. Top view.
5 | 1 voto/i

Anche l'ictus si previene a tavola, mangiando alimenti ricchi di magnesio. Infatti assumendo cibi contenenti questo minerale, possono essere ridotti i pericoli di malattie della circolazione

Le persone che mangiano molti cibi ricchi di magnesio come verdure, noci e fagioli hanno un rischio minore di incorrere in un ictus, secondo un’analisi internazionale che ha coinvolto circa 250mila persone.
Gli autori dello studio promosso dall'Istituto Karolinska di Stoccolma, e pubblicato sull'American Journal of Clinical Nutrition, non raccomandano di assumere un supplemento giornaliero di magnesio, ma  direttamente dagli alimenti. Gli stessi hanno 'setacciato’ un database di ricerca e recuperato informazioni che abbracciano una finestra temporale di 45 anni. In sette studi pubblicati negli ultimi anni, circa 250mila persone negli Stati Uniti, in Europa e in Asia sono state seguite per una media di 11,5 anni. Circa 6.500 di questi, il 3%, ha avuto un ictus nel tempo.
Per ogni 100 mg di magnesio al giorno assunti da una persona, il rischio di un ictus ischemico è apparso diminuire del 9%. La raccomandazione del team di ricercatori è per gli uomini e le donne che hanno superato i 31 anni di mangiare rispettivamente 420 e 320 mg di magnesio al giorno.

Ma quali sono i cibi più ricchi di magnesio? Ecco l’elenco dei campioni, tutti ingredienti classici della cucina naturale.

Alimento  
      Magnesio (mg/100g p.e.)

Mandorle                    264
Anacardi                     260
Germe di frumento      255
Arachidi, tostate          175
Fagioli                        170
Grano duro                 160
Miglio                         160
Nocciole                     160
Pistacchi                     158
Noci                           131
Ceci                           130
Noci pecan                 121
Mais                          120

Meno rischi di ictus con il magnesio - Ultima modifica: 2019-11-16T08:00:00+00:00 da Redazione

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome