Cause e consigli
CELLULITE KO! Dalla diretta instagram del 10 maggio

5 | 1 voto/i

Ecco un riepilogo della diretta Instagram del 10 maggio con la dottoressa Nadia Gulluni su come "sconfiggere" con l'aiuto delle tisane l'odiatissima cellulite

Cause responsabili della cellulite, le due principali sono RITENZIONE IDRICA e CATTIVA CIRCOLAZIONE VENOSA E LINFATICA, provocate a loro volta da:

  • stress
  • sedentarietà
  • alimentazione ricca di sale
  • squilibri ormonali
  • sovrappeso
  • farmaci antinfiammatori

Quindi con le nostre erbe, andremo a drenare, aumentare la diuresi e l’eliminazione di sodio, migliorare la circolazione ed elasticizzare la pelle.

PIANTE DRENANTI

EQUISETO, proprietà diuretiche, azione drenante, utile in caso di gambe gonfie e proprietà elasticizzanti (stimola la produzione di collagene). Si prepara un decotto con 1 cucchiaio di acqua per una tazza di acqua fredda, circa 200/250 ml. Si porta il tutto a bollore per 5-6 minuti e poi si lascia in infusione coperta per 20 minuti. Si filtra e si beve senza zuccherare. 2-3 tazze al giorno.

FANGHI ALL’EQUISETO per migliorare l’elasticità della pelle e drenare: Miscelare 2 cucchiai di equiseto in polvere con 2 cucchiai di argilla verde, aggiungere l'olio di mandorle dolci, circa 2 cucchiai, amalgamare e poi aggiungere dell'acqua, circa 100 ml e 5 gocce di olio essenziale di betulla, 5 gocce di olio essenziale di limone e 5 gocce di olio essenziale di ginepro. L'argilla servirà ad aiutare l'eliminazione di scorie e tossine dalla pelle aumentando l'azione drenante, mentre gli oli essenziali hanno la funzione di favorire la circolazione e aumentare la diuresi. Miscelare il tutto, fino ad ottenere una pasta di consistenza cremosa facilmente spalmabile sulla pelle. Distendere l'impasto ottenuto direttamente con le mani sulla pelle (se l'impasto risultasse troppo duro aggiungere dell'altro olio di sesamo o mandorle dolci)  dalle caviglie fino ai glutei. Si avvolgono le gambe con la pellicola fino ai glutei e si lascia così in posa 20 minuti. A questo punto, ci si mette in doccia e con l'acqua si inizia a togliere i fanghi utilizzando però una spugna e praticando un massaggio circolare dalle caviglie fino ai glutei. Il massaggio deve esercitare una certa pressione in modo da stimolare l'effetto drenante.

Tè DI GIAVA (orthosiphon), aumenta la diuresi, è utile in caso di ritenzione idrica provocata da un eccesso di sodio (alimentazione ricca di sale, stress o squilibri ormonali), ha anche un’azione depurante (eliminazione tossine). Lavora bene quando è associata ad altre piante come equiseto, finocchio e centella. Si prepara un infuso con 1 cucchiaio in 200 ml di acqua calda, si lascia in infusione per 15 minuti e se ne bevono 2-3 tazze al giorno. Per migliorarne il sapore possiamo aggiungere 1 cucchiaino di menta piperita al nostro infuso.

PILOSELLA, proprietà diuretiche, utile in caso di ritenzione idrica associata a sovrappeso, o conseguente all’assunzione di alcuni farmaci. Utile soprattutto quando si soffre anche di caviglie gonfie e accumulo di liquidi alle gambe. Si prepara un infuso con 1 cucchiaio di pilosella in 200 ml di acqua calda, si può aggiungere 1 cucchiaino di liquirizia o di finocchietto o menta per migliorarne il sapore, e si lascia in infusione 15 minuti, si filtra e si beve. 2 tazze al giorno, lontano dai pasti.

PIANTE AD AZIONE TONICO-PROTETTRICE DEL MICROCIRCOLO VENOSO

VITE ROSSA, azione vasoprotettrice e tonificante dei capillari, migliora la circolazione (quindi riduce gambe gonfie), riduce ritenzione idrica e si migliora il drenaggio linfatico. Si prepara un infuso con 1 cucchiaio di vite rossa in 200 ml di acqua calda, infusione per 10-15 minuti, si filtra e si beve. se ne bevono 2 tazze al giorno, per almeno 3 settimane e sarebbe l’ideale iniziare almeno 2 settimane prima del caldo per averne un beneficio importante, se sappiamo già di soffrire di cattiva circolazione.

CENTELLA, rinforza il sistema circolatorio, utile in caso di sensazione di pesantezza alle gambe, crampi notturni, e migliora lo stato della pelle, perché ha anche proprietà elasticizzanti. Si prepara una tisana con 1 cucchiaio in 200 ml di acqua, infusione 10 minuti. se ne bevono 2 tazze al giorno.

In generale si bevono lontano dai pasti e senza zuccherarle.

TISANA DRENANTE E PROTETTIVA DEL MICROCIRCOLO

EQUISETO (Equisetum arvense) 20 g

Tè di Giava (Orthosiphon) 30 g

PILOSELLA 25 g

CENTELLA o VITE ROSSA 25 g

1 cucchiaio per tazza d’acqua bollente, infusione 15-20 minuti. 2/3 tazze al giorno. Oppure 30 gr in 1 litro di acqua, sempre in infusione per 15-20 minuti. da bere nell’arco della giornata.

Per chi volesse assumerle in tintura madre può farsi preparare in farmacia o erboristeria un mix in parti uguali di pilosella, orthosiphon e centella, e se ne prendono poi 30 gocce in un bicchiere d’acqua la mattina e 30 gocce a metà pomeriggio.

5 | 1 voto/i

CELLULITE KO! Dalla diretta instagram del 10 maggio - Ultima modifica: 2020-05-12T14:51:14+02:00 da Sabina Tavolieri
CELLULITE KO! Dalla diretta instagram del 10 maggio - Ultima modifica: 2020-05-12T14:51:14+02:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome