Con le carote è possibile arricchire di sapore ma anche di salute i menu di tutti i giorni, grazie all’eccezionale contenuto di sostanze antiossidanti tipiche di questi colorati ortaggi. Con le nostre ricette vi proponiamo nuovi spunti per portare le carote in tavola, dall’antipasto al dessert

5 ricette con le carote: Lasagnette con carote, scamorza e salvia croccante - Sformato di patate, carote e topinambur - Sfoglie di finocchi e carote con crema di caprino - Crostata con farcia di carote ai pinoli - Plumcake di carote

Vederle nel loro cangiante color arancio, pulite e lucide esposte per la vendita, non si direbbe che hanno passato un anno intero al buio sotto terra a cercare nutrienti per tutta la pianta. E invece sì, ciò che noi mangiamo è proprio la radice di una pianta erbacea biennale, originaria del bacino del mediterraneo. Due sono le caratteristiche fondamentali: la forma (corte, mezzane e lunghe) e il colore, ne esistono infatti di arancioni, gialle e bianche.
Quelle migliori sono senza dubbio le giallo-arancio di media e corta taglia. Dal punto di vista nutrizionale sono molto ricche di vitamine, in particolare caroteni e di minerali come magnesio, ferro, sodio, potassio e calcio. Hanno proprietà antinfiammatorie, antianemiche, cicatrizzanti ma soprattutto sono un toccasana per pelle e occhi.

I trucchi per l’acquisto e la conservazione

Grandi o piccole?
Scegliete carote di formato medio-grande se pensate di utilizzarle in fondi o in preparazioni complesse come zuppe e brodi, al contrario prediligete varietà piccole e tenere per ricette crude come insalate o antipasti. Nei soffritti utilizzate sempre la carota tritata o ridotta in tocchetti con un coltello, evitate di frullarla nel mixer perché si trasforma in una poltiglia ricca d’acqua che mal si sposa con l’olio caldo. Per le cotture in olio più prolungate, per le insalate o semplicemente per decorare, il taglio migliore è la julienne o in striscioline sottili e corte ottenibili con l’aiuto di strumenti come la grattugia a 4 facce. Provate a tagliarle con quelle grattugie anche per preparare la classica torta di carote: ne sentirete in maniera più spiccata l’aroma. Dividete le carote in rondelle di diverso spessore per cotture come la lessatura e ol vapore e riducetele in bastoncini se dovete preparare piatti crudi come i pinzimoni.

Anche le foglie sono buone
In primavera è frequente trovare sui banchi dei mercati mazzi di carote complete di foglie verdi brillanti. E' utile sapere che la parte verde favorisce la dispersione di umidità e riduce i tempi di conservazione delle carote. Potete però aggiungere una piccola quantità di foglie ricche di minerali a brodi, zuppe, minestre, insalate e salse: accentuerete così al massimo il sapore delle carote e in più vi saranno utili per decorare i piatti.

Così si conservano a lungo
Le carote non vanno lasciate esposte all’aria, l’ideale è avvolgere in un panno traspirante. Se chiuse in un sacchetto è bene praticare dei fori e mettere all’interno un foglio di carta da cucina che assorbe l’umidità in eccesso. Temperatura bassa e buio, situazioni tipiche del frigorifero, contribuiranno poi ad allungare la tenuta del nel tempo.

Ecco alcune idee sfiziose per arricchire la tavola

Lasagnette con carote, scamorza e salvia croccante
Difficoltà: Facile
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 25 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

Sformato di patate, carote e topinambur
Difficoltà: Difficile
Preparazione: 45 minuti
Cottura: 90 minuti

Sfoglie di finocchi e carote con crema di caprino
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 10 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

Crostata con farcia di carote ai pinoli
Difficoltà: Media
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 40 minuti
Ricetta di Giuliana Lomazzi

Plumcake di carote
Difficoltà: Difficile
Preparazione: 60 minuti
Cottura: 60 minuti
Ricetta di Paolo Sacchetti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here