Il caldo, il sole: tutto porta ad aumentare il desiderio di alimenti dissetanti. È il momento giusto per rinfrescarsi con frullati e frappé, salati o dolci, per sfruttare in maniera originale e stuzzicante la frutta e la verdura nella stagione più calda dell’anno.

Bevande dense ricche di vitamine, sali minerali, zuccheri naturali, preziose fibre vegetali rese più digeribili dal lavoro delle lame del frullatore e, soprattutto, la purissima acqua contenuta negli ortaggi e nella frutta. L’estate è il periodo ideale per le versioni salate: le verdure estive sono numerose come varietà e facilmente frullabili e, in più, si conservano bene. La presenza di olio e di altri ingredienti che arricchiscono la base di ortaggi possono rendere queste preparazioni dei veri pasti in miniatura, perfetti quando il caldo toglie l’appetito o la voglia di stare ai fornelli a cucinare. I frullati dolci sono i preferiti perché sfruttano il potere dissetante della frutta che ne costituiste la base. Generalmente si utilizzano frutti di diversa qualità, sbucciati e tagliati poco prima dell’utilizzo per evitarne l’ossidazione. La frutta viene quindi frullata con un aggiunta di zucchero, altro dolcificante naturale o uno sciroppo alla vaniglia. Il gusto può essere rafforzato aggiungendo piccole quantità di aromi, spezie, latte, yogurt. È sempre importante servire i frullati appena preparati; ad ogni modo, per rallentare l’ossidazione si può aggiungere qualche goccia di succo di limone.
I frappé si distinguono dai frullati poiché la loro base è costituita da latte molto freddo mescolato a gelato o a yogurt intero dolcificato e ghiaccio tritato. A questa base possono essere aggiunti non solo frutta ma anche liquidi aromatici come caffè, liquori, cioccolata sciolta fredda. Sono preparazioni leggermente più complesse: la difficoltà consiste nell’ottenere una bevanda finale della giusta cremosità, né troppo liquida né troppo densa.

5 regole potenziali per una perfetta riuscita

1-    Preferite il frullatore: l’apparecchio ideale è un buon frullatore classico, dotato di bicchiere con lame da disporre su una base motore. Le quattro lame e la forma del bicchiere garantiscono tempi di preparazione veloci e composti lisci, cremosi e vellutati. In sua mancanza si può comunque utilizzare anche un frullino ad immersione, disponendo la frutta in un contenitore alto e stretto. In particolare, i frappé non vanno frullati troppo a lungo. Se possibile, utilizzate un frullatore con una base motore molto potente che in 2-3 minuti riesca ad amalgamare al meglio tutti gli ingredienti.
2-    Attenzione allo zucchero: la dose di ingrediente dolce da aggiungere ai frullati dipende molto dalla qualità della frutta usata: più si sceglie matura, dolce e profumata, meno zucchero è necessario. In alcuni casi possono essere sufficienti i soli zuccheri naturali della frutta. Attenzione: la temperatura fredda riduce la percezione del sapore dolce. Se lo scopo è creare una bibita dissetante, non cercate di compensare questa diminuita sensibilità aumentando la dose di zucchero. Così facendo, oltre a far salire l’apporto calorico, farete aumentare la sete anziché dissetare.
3-    La giusta cremosità: prima di essere serviti, i frullati vanno sempre mescolati con cura per evitare che la parte più solida e pesante si depositi sul fondo del bicchiere.
4-    Meno calorie con lo yogurt: la combinazione di yogurt e ghiaccio al posto del gelato aiuta ad abbassare il numero di calorie dei frappé ed è essenziale se preferite una bevanda più equilibrata e dissetante.
5-    Tritate il ghiaccio: se non avete ghiaccio già tritato, avvolgete dei normali cubetti in un telo pesante e, con un batticarne o un martello, battete fino a ridurli in piccoli pezzi. Ricordate che una dimensione più piccola del ghiaccio, oltre ad aiutare il lavoro della macchina, ha il vantaggio di permettere i tempi brevi necessari per un buon frappé.

Eccovi alcune ricette, da servire fredde, tutte da gustare.

Frullato viola di pesche con granita al limone
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 5 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Gazpacho rosso mediterraneo
Difficoltà: Facile
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Frullato di anguria e frutti rossi con scaglie di cioccolato
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Crema di frappé al cetriolo e papavero
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 5 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Frappé cremoso alle albicocche con gelato e pinoli
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 5 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here