A tu per tu con gli autori
Il cioccolato di “Emanuele Patrini”


Fattevi rapire da un’irresistibile tentazione, il nuovo libro di Emanuele Patrini (autore anche di Cucina Naturale): Sua maestà il cioccolato, disponibile in libreria e online sul sito di Tecniche Nuove.

Sua maestà il cioccolato di Emanuele Patrini è un libro dedicato interamente a ricette al cioccolato, per tutte le occasioni, sia per principianti che per esperti ai fornelli. Con bellissime foto e tante notizie sull’incontrastato cibo degli dei.

4 domande a Emanuele Patrini

  1. Qual è il tuo rapporto con il cioccolato? Perché un libro su questo tema?
    Io adoro il cioccolato. Non potrei vivere senza e, se potessi, mangerei solo quello. Quindi, mi è venuto naturale scegliere il cioccolato come argomento per un libro. L’ho pensato come un viaggio “nel girone dei golosi”, come dice il sottotitolo. Ho cercato le ricette classiche, italiana e straniere, quelle un po’ più recenti della pasticceria contemporanea e anche delle ricette salate un po’ sfiziose.
  2. Hai optato più per ricette sperimentate o da sperimentare?
    Certamente il tema mi ha richiesto un approccio più classico, però noterete che le ricette sono quasi tutte un po’ rivisitate, così la foresta nera la propongo in versione estiva e il tiramisù non è quello solito, giusto per citarne due. E le ricette salate sono tutte figlie della mia sperimentazione.
  3. Suppongo che il cioccolato ti piaccia in tutte le forme, ma hai delle preferenze?
    Per me il vero cioccolato è quello fondente con almeno l’80% di cacao; a volte gusto anche quello al 100%, magari con un liquore da meditazione. Ho una preferenza per il cioccolato nella versione dolce piuttosto che salata. Per lo stile, direi torinese.
  4. Qual è, secondo te, il miglior abbinamento del cioccolato con le spezie?
    Cannella sicuramente e, in questo, il cioccolato modicano è insuperabile.

Una ricetta tratta dal libro

Crostata al cioccolato senza cottura

Ingredienti per 1 torta: per la pasta frolla senza cottura, 200 g di datteri, 100 g di anacardi, 10 g di cacao amaro, 20 ml di sciroppo d'acero; Per la farcia, 200 ml di panna, 250 g di cioccolato 85%; Per il decoro, 100 g di cioccolato al latte, 100 g di cioccolato bianco, 300 g di formaggio spalmabile.
Preparate la frolla. Frullate gli anacardi, aggiungete i datteri tagliati a tocchetti e frullate ancora, quindi incorporate il cacao; per ultimo versate lo sciroppo d'acero. Dovete ottenere un composto omogeneo. Se necessario aggiungente ancora sciroppo. Stendete l'impasto in una tortiera rettangolare rivestita da carta da forno. Preparate la farcia. fate bollire la panna, aggiungete il cioccolato fondente tagliato a coltello e formate una crema ganache. Versate la farcia nella base della torta e riponetela in frigorifero in modo che si solidifichi. Preparate le due creme fondendo i due cioccolati e mescolando ciascuno con metà formaggio. Versate le due creme in due sac à poche e ponetele in frigorifero. Con le due sac à poche create differenti decori. Lasciate il dolce in frigorifero sino al consumo.

Potete acquista il libro in edicola e sul sito di Tecniche Nuove.

 

Il cioccolato di “Emanuele Patrini” - Ultima modifica: 2019-01-09T14:36:29+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome