Come lo conservo
Peperoni sotto vetro

peperoni
5 | 2 voto/i

Godiamoci a lungo i saporiti peperoni grazie a queste due preparazioni originali che rivisitano i vari tipi di conserva

Le conserve di verdure donano un tocco intrigante alle bruschette, condiscono in modo originale le insalate miste e valorizzano i semplici legumi lessi. Scopriamo come preparane in casa due a base di peperoni.

Spellati e congelati

Advertisement

Amatissimi dai più, per alcuni i peperoni risultano poco digeribili, soprattutto a causa della pellicina che li avvolge. Ecco, allora, un modo pratico che, oltre a consentire di conservarli per diversi mesi, permette anche di gustarli senza pensieri.

1. Disponete i peperoni interi in una teglia e infornateli a 190 °C per 15-20 minuti, in base alla loro grandezza. Lasciateli abbrustolire rigirandoli spesso, quindi trasferiteli in un sacchetto per circa 30 minuti.

2. Pelateli completamente dalla buccia che a questo punto verrà via molto più facilmente. Eliminate i piccioli, i semi e gli eventuali residui di pelle bruciacchiata. Se necessario, risciacquateli rapidamente e asciugateli con carta da cucina.

3. Stendete i paperoni in un vassoio rivestito con carta da forno, ben distanziati, e sistemateli nel freezer. Quando sono congelati infilateli nei sacchetti gelo. Così facendo risulterà pratico prelevare al bisogno la dose necessaria alle ricette più varie da aggiungere ancora congelata.

Due conserve da fare in casa

Conserva di peperoni marinati con origano e menta

Per 2 vasi da 350 ml: 500 g di peperoni misti, rossi, verdi e gialli, 2 spicchi d’aglio, 3-4 rametti di menta, 40 g di zucchero, 4 filetti di acciughe sott’olio (facoltative), 100 ml circa di aceto di vino invecchiato, olio e. v. d’oliva, sale, origano secco

1. Mondate con cura i peperoni, divideteli in 4 falde e poi riduceteli in dadini molto piccoli, simili a un battuto per il soffritto (non usate il mixer). Asciugateli il più possibile tamponandoli con carta assorbente.

2. Versate i peperoni in una terrina e conditeli con gli spicchi d’aglio lasciati interi, poco sale, l’aceto e una spolverata di origano. Mescolate in modo che i peperoni si condiscano bene, poi copriteli e lasciateli marinare in frigorifero per circa 8 ore (meglio per un giorno intero) mescolandoli ogni tanto.

3. Scolate i peperoni, recuperando al massimo la marinatura, e versate solo questa in una casseruola con lo zucchero. Fate sobbollire a fuoco basso per 5-10 minuti, fino a quando si riduce di circa la metà.

4. Mescolate i peperoni con la marinata ristretta, poco sale, la menta tritata, eventualmente le acciughe tritate, quindi versate 80-90 ml d’olio. Distribuite il tutto nei vasi già vasetti, già sterilizzati con i loro coperchi, e lasciate assestare 10 minuti, rabboccando con altro olio se dovesse servire.

5. Sistemate i vasi ben chiusi in una pentola con il coperchio alta e stretta, unite abbondante acqua fredda e fateli bollire per 20-25 minuti a calore medio. Lasciateli raffreddare nella stessa acqua di sterilizzazione, etichettateli e metteteli a riposare in un luogo fresco e al riparo della luce. Aspettate un tempo minimo di 10 giorni prima di consumarli.

Peperoni sott’olio con zenzero e basilico

Per 2 vasi da 350 ml: 500 g di peperoni rossi e gialli, 80 g di zenzero, 1 mazzetto
di basilico, 2 spicchi d’aglio, 400 ml di aceto bianco, 2 chiodi di garofano, olio e. v. d’oliva, sale

1. Sbucciate lo zenzero e tagliatelo a fettine sottili.

2. Versate l’aceto e 100 ml d’acqua in una pentola, unite lo zenzero e i chiodi di garofano. Mettete sul fuoco e portate a bollore.

3. Mondate i peperoni da piccioli, filamenti e semi. Divideteli per il lungo in 4 falde e poi, tagliandoli in senso orizzontale, riduceteli in striscioline alte circa un centimetro. Tuffateli nel liquido bollente, copriteli e cuoceteli per 5-6 minuti (in base al loro spessore). Scolateli e lasciateli raffreddare.

4. Sfogliate il mazzetto di basilico e poi affettate finemente l’aglio. Quindi, aiutandovi con un panno o con carta da cucina, tamponate peperoni e zenzero, cercando di asciugarli i più possibile. Salateli leggermente e disponeteli a strati nei vasi (già sterilizzati insieme ai coperchi) intervallandoli con qualche foglia di basilico e fettine d’aglio.

5. Riempite con 70-80 ml d’olio ogni vaso e poi lasciate assestare per una-due ore, rabboccando, se servisse, con altro olio. Alla fine, chiudeteli bene con i coperchi e trasferite i vasi in una pentola alta e stretta, copriteli con abbondante acqua fredda e portate a bollore. Da questo momento calcolate 20 minuti di sterilizzazione a calore medio e a pentola coperta. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddate i vasi nella pentola. Quindi asciugateli, eventualmente etichettateli e sistemateli in un luogo fresco e buio. Lasciate maturare la conserva almeno per 20 giorni prima di consumarla.

Come lo conservo

Si mantengono per circa 6 mesi in un ambiente fresco; una volta aperti, vanno tenuti in frigorifero e consumati entro 5-6 giorni.

5 | 2 voto/i

Peperoni sotto vetro - Ultima modifica: 2021-08-31T08:14:48+02:00 da Giuseppe Capano
Peperoni sotto vetro - Ultima modifica: 2021-08-31T08:14:48+02:00 da Giuseppe Capano

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome