Cucina Naturale di aprile: Pasqua con noi!


Sì, quest’anno abbiamo voluto dedicare più spazio alla Pasqua e ai suoi piatti, che siano tradizionali o nuovi, ma sempre buoni, leggeri, di stagione

Sì, quest’anno abbiamo voluto dedicare più spazio alla Pasqua e ai suoi piatti, che siano tradizionali o nuovi, ma sempre buoni, leggeri, di stagione.

Iniziamo subito con un dolce, la ricetta del lettore: sono deliziosi biscottini a forma di campana, preparati con farina di mais.

Il menu vegetariano dello chef Giuseppe Capano è poi perfetto per festeggiare in famiglia o con gli amici: una serie di piatti gourmand freschi e appetitosi.

Le uova, quest’anno, sono quelle vere: la nostra Rossella Venezia le declina in ricette semplici e appetitose.

E per chi vuole mettere le mani in pasta c’è la torta pasqualina messa a punto dalla cuoca Diletta Poggiali.

Poteva mancare la colomba? C’è, fai da te, ideata da Chiara Frascari nelle diverse versioni: senza glutine, integrale, di farro e vegana.

Aglio: sì o no? C’è chi lo adora e chi lo teme, ma le ricette di Barbara Toselli ci dimostrano che a trattarlo e combinarlo bene si possono avere grandi soddisfazioni!

Le verdure sono grandi amiche della nostra salute e della nostra cucina e le ritroviamo in un servizio di ricette con erbe spontanee – ortica, tarassaco, finocchietto – a firma Ornella Cletini e gli spinaci nel poetico servizio di Valentina Scannapieco.

La dietista Carla Barzanò propone 4 variazioni di kipfel, i golosi cornetti di patate, mentre la dottoressa Roberta Rossi Brunori offre consigli – con ricetta – riguardo cosa mangiare per dormire bene.

I dolci non mancano: Emanuele Patrini si è divertito a proporre una serie di golose crostate e crostatine.

Dopo tutte queste mangiate – virtuali, per ora! - la dieta ci sta: come sempre strettamente di stagione, perché dimagrire con gli ortaggi di primavera è più facile.

Carne finta, buona davvero? La nostra inchiesta svela che cosa bolle in pentola nelle company che si sono messe nel business dell’alternativa alla bistecca, con i pareri – non allineati - di due medici, Luca Speciani e Luciana Baroni.

New entry: una rubrica sui ristoranti. Perché a noi piace cucinare, ma anche mangiare fuori. Trovate quindi il primo di una serie di locali che abbiamo selezionato tra quelli più “cucina naturale”. Sono selezionati tra quelli con grande attenzione alla scelta delle materie prime, cura nella preparazione e nell’estetica, abbondanza di piatti veg e prezzi accessibili.

Parliamo di educazione alimentare pratica con Cornelia Pelletta che ha realizzato un corso di cucina vegetariana in una scuola media; di menopausa e alimentazione; sveliamo le reali virtù del miele di manuka; poi rosmarino, chianti classico in versione rosé, una chiacchierata con l’attrice Galatea Ranzi e una fantastica gita a Palermo.

Cucina Naturale di aprile è disponibile in edicola (a 3,40 euro) o in abbonamento nella tradizionale versione cartacea, oppure in PDF, sempre a 3,40 euro, per una comoda e immediata lettura e archiviazione su supporti digitali.

In edicola dal 26 marzo, a richiesta, con il numero di aprile di Cucina Naturale e, successivamente, in libreria, la guida:

La cucina delle uova

di Monique D'Anna

L'uovo è presente in tutte le cucine del mondo: dalla sua forma più semplice, sodo, alla coque o all'occhio di bue a quelle più sontuose e complesse, dalle meringhe ai soufflé, alla maionese, alle varie creme. Perché l'uovo, oltre ad essere buono di per sé, ha la particolarità di facilitare le emulsioni tra grassi e liquidi; di gonfiare incamerando aria, di trasformarsi insomma in qualcosa di diverso da quello che appare. Si può utilizzare tutto intero, oppure solo il tuorlo o solo l'albume, o ancora il rosso trattato in un modo e la chiara in un altro per ottenere effetti speciali. E se è proprio vero che contiene una cospicua dose di colesterolo, consumare qualche uovo alla settimana non solo non fa male, ma fornisce importanti nutrienti. In questo libro l'autrice è andata in cerca delle ricette di diverse tradizioni culinarie, come la tortilla, la shakshuka, il riso alla cantonese o la pasta alla carbonara. Ha spaziato tra le innumerevoli forme di frittate e di crèpe, di flan, soufflé e sformati, senza dimenticare i dolci, anche quelli scenografici, adatti alle feste di grandi e piccini.

 

 

 

 

 

 

 

Un assaggio del numero

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome