“L’agricoltura biologica conviene: perché?”


Cereali e oleaginose, un confronto economico. Richiesta del mercato e opportunità per gli agricoltori a fronte degli incentivi dall’Europa. Se ne discuterà giovedì 4 febbraio alle ore 9,30 all’interno di Fieragricola, a Verona

Borse merci in balia della recessione. La continua pesantezza dei listini di cereali e oleaginose convenzionali complica le scelte colturali mentre la domanda di bio 100% italiano continua a crescere.
Convertirsi al metodo biologico (Reg. CE 834/07 e 889/08) garantisce un reddito più adeguato per i produttori agricoli.
Lo mostrano le esperienze vincenti delle aziende agricole che conferiscono il loro prodotto ad Agricola Grains: una realtà storica che valorizza e trasforma l’alta qualità del prodotto bio italiano attraverso controlli rigidi e servizi mirati, in una stretta integrazione di filiera corta certificata.
L’incontro organizzato da Terra e Vita a Fieragricola, moderato da Lorenzo Tosi, offre l’occasione per un’attenta analisi dei costi e dei bilanci di questo metodo di produzione. I sostegni mirati dei Psr non sono l’unico motivo per passare al bio: la domanda continua a crescere e negli ultimi anni le rese sono migliorate grazie all‘innovazione tecnica e al breeding.

PROGRAMMA:
• 09.30 Registrazione partecipanti e accoglienza
• 10.00 Esperienze di produttori e utilizzatori
• 10.20 Consumi bio, la crescita continua Roberto Pinton (Federbio)
• 10.40 Quanto rende il bio Angelo Frascarelli (UNIPG)
• 11.15 Agricola Grains: una realtà ventennale Michele Galazzo (Agricola Grains)
• 12.00 Chiusura dei lavori

La partecipazione è libera e gratuita previa iscrizione CLICCANDO QUi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome