Fragole, meglio bio


Uno studio della Washington State University pubblicato su PLoS ONE ha messo in evidenza come fragole biologiche manifestino una superiorità organolettica e un maggiore valore agroambientale rispetto alle controparti convenzionali

Uno studio della Washington State University pubblicato su PLoS ONE ha messo in evidenza come fragole biologiche manifestino una superiorità organolettica e un maggiore valore agroambientale rispetto alle controparti convenzionali.

La ricerca ha analizzato 31 diversi parametri chimici e biologici di qualità in 26 appezzamenti californiani, divisi equamente tra le due tipologie produttive. J. Reganold e colleghi, già autori di articoli scientifici su riviste quali Science e Nature, hanno rilevato che le fragole biologiche si caratterizzano per una maggiore attività di antiossidanti, una più elevata concentrazione di sostanza secca, acido ascorbico e composti fenolici, una superiore vita di scaffale, oltre a risultare più apprezzate a seguito di test degustativi.
I ricercatori hanno anche rilevato che i suoli delle coltivazioni biologiche dimostrano migliori caratteristiche biochimiche, inclusa una maggiore attività enzimatica e cattura di CO2, oltre a più elevati contenuti di azoto, biomassa microbica e micronutrienti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome