Coltiviamo biodiversità, bene comune


Una manciata di semi può salvare il mondo: martedì 19 gennaio, a Roma, una giornata per parlare di biodiversità e per assaggiare un pane fatto con farine di semi antichi

Possono dei miscugli di semi racchiudere al loro interno tanta forza e diversità da riuscire a contrastare i disastrosi effetti dei cambiamenti climatici? E come gli agricoltori diventano custodi di patrimoni ambientali?
AIAB – informa un comunicato dell’associazione - insieme a Miscugli.it, Arcoiris e FIRAB, con la supervisione scientifica del Prof. Salvatore Ceccarelli, lancia una campagna a tutela della biodiversità, del suolo e della libertà dei contadini per dimostrare come una manciata di semi può essere un grande capitale.
Il progetto sarà presentato il 19 gennaio alle ore 10.00 presso la Città dell'Altra Economia in Largo Dino Frisullo, a Roma.

Programma
• Salvatore Ceccarelli, genetista:
Semi del futuro e cambiamenti climatici
• Vincenzo Vizioli, presidente AIAB:
La campagna di AIAB - Coltiviamo Biodiversità - bene comune
• Mariapia Angellotti, nutrizionista:
Qualità dei cereali e intolleranze

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome