Biologico: non più solo alimentare


In forte espansione anche il settore della cosmesi. I principi alla base del sistema di certificazione dei cosmetici biologici e naturali applicati dal CCPB

Dal 12 al 14 aprile alla Fiera di Bologna si è svolta Cosmofarma, la più importante manifestazione sul settore farmacia. Vi ha preso parte anche il CCPB, ente di certificazione specializzato nel biologico e nella sostenibilità, che – informa un comunicato stampa  - certifica secondo il modello NATRUE, il principale standard internazionale per la certificazione di cosmetici biologici e naturali, e ha elaborato due standard specifici sui cosmetici biologici (NT/CB 01) e naturali (NT/CN 01), altrettanto rigorosi. I principi sono gli stessi: nei cosmetici certificati biologici e naturali non si utilizzano derivati di origine petrolifera, paraffine e siliconi, formaldeide e parabeni. Questi ingredienti, abituali nei cosmetici convenzionali, sono sostituiti da derivati vegetali, ad esempio da agricoltura biologica o da materie prime naturali. CCPB offre anche un servizio di validazione del calcolo degli indici di naturalità e biologicità di cosmetici e di loro ingredienti in base alla linea guida ISO 16128.

In totale per il settore cosmesi CCPB  certifica 60 aziende per circa 1500 prodotti. “Il settore della cosmesi biologica e naturale sta attraversando una fase di forte espansione, e i cosmetici certificati sono largamente disponibili in farmacia, perché rispondono all’esigenza di salubrità dei consumatori – commenta Fabrizio Piva, amministratore delegato CCPB -. La ricerca di un prodotto di alta qualità, infatti, non riguarda più solo l’alimentare; il settore cosmetico e farmaceutico è sicuramente uno dei più interessanti per lo sviluppo di questa tendenza”.

Biologico: non più solo alimentare - Ultima modifica: 2019-04-14T17:55:09+00:00 da Franco Travaglini

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome