“Abbiamo bisogno di un’agricoltura diversa da quella industriale”


Al centro dell’inaugurazione del SANA, sabato 7 settembre a Bologna, la necessità di una presenza forte del biologico italiano all’Expo 2015 e l’intervento di Vandana Shiva. Alcuni degli appuntamenti in Fiera oggi e domani

“Costruire un rapporto forte tra Sana e l’Expo 2015”. Questo l’impegno lanciato da Maurizio Martina, sottosegretario alle Politiche agricole con la delega all’Expo milanese, in apertura della 25ma edizione del Salone Internazionale del Biologico e del Naturale. Lo riferisce l’Ufficio stampa della manifestazione http://www.sana.it/media/sana/press_release/2013/cs_20130907_Sana_Inaugurazione.pdf. “Insieme a Bologna Fiere - Paolo Carnemolla, Presidente di FederBio - parte il percorso affinché SANA, che già rappresenta e promuove le eccellenze del biologico italiano, diventi anche la piattaforma per portare all’Expo 2015 le esperienze internazionali del bio”. “Siamo a un anno e mezzo dal grande appuntamento dell’Expo 2015 che non sarà una semplice fiera – ha risposto il sottosegretario Martina. - Abbiamo per le mani la più importante piattaforma di discussione globale attorno ai temi del nuovo modello di sviluppo da qui ai prossimi 30 anni. Il biologico è una chiave di volta del settore e quindi dell’Expo. Abbiamo la necessità di costruire un rapporto forte tra Sana e l’Expo 2015, ovvero tra quello che voi avete fatto qui per 25 anni e quello che si farà a Milano, dove sorgerà anche un parco della biodiversità. Sul grande tema della sfida alimentare e dello sviluppo sostenibile l’Italia ha da dire delle cose.
L’inaugiurazione del SANA, oltre che dalla proiezione verso l’Expo 2015 è stata contrassegnata dalla presenza di Vandana Shiva “Abbiamo bisogno di un’agricoltura diversa sulla terra perché il 75% delle risorse del pianeta viene distrutto dall’agricoltura industriale” ha lanciato il suo allarme la scienziata ed ecologista indiana. “Se le cose vanno avanti così, significherà l’estinzione della vita su questo pianeta. E anche la nostra salute viene distrutta. O la gente ha fame o è privata di sostanze nutritive, tanto che un terzo dell’umanità sta diventando obesa. Questo costa 4,3 trilioni di dollari, più la perdita del lavoro: i contadini perdono il lavoro sulla terra, e non c’è nient’altro, mentre invece la vera occupazione deve venire dalla terra. Dobbiamo avere un futuro dell’agricoltura che combini lavoro creativo, conoscenza, tutela delle risorse della terra, salute e significato alla vita. Questo può avvenire solo quando ci rendiamo conto del vero significato della nostra cittadinanza sulla terra”.

Di seguito alcuni degli appuntamenti di oggi e domani in Fiera

LUNEDI 9 SETTEMBRE

SALA ALLEMANDA - Ammezzato pad. 33
10:00 / 14:00

IL FUTURO DELL'AGRICOLTURA BIOLOGICA IN ITALIA E NELL'UE: QUALI OPPORTUNITA' PER UNA MAGGIORE INTEGRAZIONE DELLE POLITICHE?

Organizzatore: INEA Partner: MIPAAF
Per saperne di più

SALA NOTTURNO - Centro Servizi, 1° piano, Blocco D
10:00 / 13:00

IL BIOLOGICO SFAMERÀ IL MONDO?

Organizzatore:
CONSORZIO IL BIOLOGICO SOC. COOP.
Per saperne di più

SALA BOLERO - Centro Servizi, 1° piano, Blocco B
10:00 / 13:00

LA RIFORMA DEL SISTEMA DI CERTIFICAZIONE DEL BIOLOGICO TRA CAMBIAMENTI E ATTESE

Organizzatore: FEDERBIO
Per saperne di più

SALA MELODIA - Centro Servizi,1° piano, Blocco B
15:30 / 18:00

I NUMERI CHE RACCONTANO IL BIOLOGICO

Organizzatore: SINAB Partner: ISMEA, IAMB, MIPAAF
Per saperne di più

MARTEDI 10 settembre

SALA ALLEGRETTO - Centro Servizi, 1° piano, Blocco C

11:00 / 13:00

LEGALITA', TRASPARENZA ED EFFICACIA NELL'UTILIZZO DEI MEZZI TECNICI PER IL BIOLOGICO

Organizzatore: FEDERBIO Partner: IBMA ITALIA, BIOQUALITA' SG SRL
Per saperne di più

SALA VIVACE - Centro Servizi, 1° piano, Blocco D
14:30 / 16:30

LA RISTORAZIONE COLLETTIVA BIOLOGICA OGGI, TRA DIFFICOLTA' ECONOMICHE E NUOVE NORMATIVE E CAMBIAMENTI NEGLI STILI DI CONSUMO

Organizzatore: SANA

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome