4 | 5 voto/i

Un elenco non esaustivo, ma da completare con il vostro aiuto, dei dolci di natale classici locali per riflettere sulla grande ricchezza delle cucina regionale Italiana, sulle belle ricorrenze che la sovraintendono e sulla possibilità pur restando nel solco della tradizione di realizzare versioni magari un po’ meno impattanti!!!

I dolci di natale tradizionali e non caratterizzano da sempre queste feste così tanto sentite e non solo in Italia, accompagnano con la loro dolcezza purtroppo spesso eccessiva e “ricca” i momenti che seguono i pasti principali.

Oggi i dolci di natale come già ricordavo risultano spesso inappropriati vivendo in un epoca di abbondanza e sovrabbondanza calorica, ma in origine avevano quasi sempre una motivazione forte che derivava dal loro consumo saltuario in uno specifico periodo dell’anno e nella voglia di dolcezze normalmente non consumate!

Per questo ai nostri giorni risultano in molti casi sproporzionati pur rimanendo buonissimi e golosi, direi per i più irresistibili e anche ambasciatori di ricordi belli di gioventù o di persone care.

Per un progetto che seguo da tempo mi è stato chiesto di provare a immaginare una rivisitazione meno impattante di alcuni di questi dolci di natale senza ovviamente toglierli troppo la loro fisionomia e allora ho cominciato a fare una sorta di elenco regionale che sicuramente pecca di presenze illustre immagino!

Allora chiedo a voi di suggerire secondo le vostre conoscenze come integrare l’elenco che metto di seguito così da fornire una bella e dolce panoramica natalizia!!

Quindi iniziamo seguendo un classico percorso geografico regionale che ripeto non ha nulla di esaustivo, ma semplicemente cerca di individuare alcune dei migliori dolci di natale della tradizione nostrana.

  • Valle d’Aosta: Micòoula, Lou mécoulin e anche caffè mandolà con le tipiche tegole valdostane
  • Piemonte: Tronchetto di natale, Bonèt, Torrone d’Alba, Baci di Cherasco, Torta gianduia
  • Lombardia: Panettone, Bisciola Valtellinese, Bossolà bresciano, Spongarda,
  • Trentino e Alto Adige: Zelten, Frittelle di mele, Strauben
  • Veneto: Pandoro, Offella d’oro veronese, Mandorlato di Cologna
  • Friuli Venezia Giulia: Gubana, presnitz,
  • Liguria: Pandolce, Baci di Alassio, Canestrelli, Castagnaccio Ligure
  • Toscana: Panforte, Castagnaccio Toscano, Ricciarelli, Cavallucci di Siena
  • Emilia Romagna: Panone di natale di Bologna, Panspeziale o Certosino,
  • Marche: Bostrengo, La pizza de natà,
  • Umbria: Torciglione, Pinoccate, Panpepato
  • Lazio: Pangiallo, Pane del vescovo,
  • Abruzzo: Parrozzo, Torrone Abruzzese, Caggionetti, Bocconotti Abruzzesi
  • Molise: Calciuni, Caragnoli
  • Campania: Struffoli, Calzoncelli, Roccocò, Mustacciuoli, Zeppole Sorrentine
  • Puglia: Cartellate, Pasticciotto, Marzapane, Chinuliddhre Salentine, Sannachiudere, Mandorlaccio
  • Basilicata: Calzoncelli, Pettole, Strazzate, Spumette
  • Calabria: Fichi chini, Chinulille Calabresi, Cannarituli, Petrali, Piatta ‘mpagliata o 'nchiusa
  • Sicilia: Buccellati, Cubbaita, Mustazzoli, Cannoli, Cassata, Nucatoli
  • Sardegna: Seadas o Sebadas, Papassini, Pane di Sapa

Ecco spero che nessuno mi fulmini perché ho dimenticato qualche sacro dolce di natale regionale, ma per questo come ho scritto aspetto i vostri contributi!!!

4 | 5 voto/i

Che bell’elenco di dolci di natale tradizionali - Ultima modifica: 2020-11-22T10:58:54+01:00 da Giuseppe Capano
Che bell’elenco di dolci di natale tradizionali - Ultima modifica: 2020-11-22T10:58:54+01:00 da Giuseppe Capano

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome