Topolino cambia dieta


Il colosso Disney ha annunciato che a causa della crescente obesità infantile (negli Usa, un terzo dei bimbi è sovrappeso od obeso), farà sparire dalle sue tv, radio e programmi on-line la pubblicità del cosiddetto junk food, ossia il cibo spazzatura. Tuttavia, queste nuove regole saranno effettive solo a partire dal 2015, tra ben due anni e mezzo. Riguardo, poi, alla definizione che la  Disney dà di junk food, in questa categoria da non pubblicizzare rientrerebbero i cereali che a porzione contengono 10 g o più di zucchero, i pasti interi che forniscono più di 600 calorie, le bevande zuccherate e i cibi ricchi di sale. Non preoccupatevi, però, per l’inevitabile calo degli incassi pubblicitari: la Disney ha in progetto di proporre prodotti alimentari con un nuovo marchio  (compresi quelli offerti nei  noti parchi di divertimento), più sani e che obbediscono agli standard di sana alimentazione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome