Luoghi comuni sugli spinaci


Non so se capita anche a voi, ma ogni volta che a tavola vengono serviti gli spinaci c'è sempre qualcuno che afferma che sono ricchissimi di ferro. Parlando di alimentazione, esistono dei luoghi comuni che, sebbene smentiti dagli esperti, sono talmente radicati nelle persone da continuare a sopravvivere. Talvolta, alcuni di questi sono stati favoriti dalle aziende produttrici: un tipico esempio è proprio la leggenda degli spinaci ricchissimi di ferro. Questa è stata veicolata con molto successo negli anni Trenta del secolo scorso dal notissimo cartone Popeye (Braccio di ferro), che diventava fortissimo dopo aver inghiottito una lattina di spinaci. Probabilmente la causa di questo errore è imputabile a una pubblicazione scientifica tedesca di fine Ottocento, ripresa dagli studiosi statunitensi, che conteneva una svista nelle tabelle alimentari: per una virgola spostata, si attribuiva infatti agli spinaci un quantitativo di ferro maggiore di 10 volte. In realtà, questi ortaggi contengono 2,9 mg di ferro ogni 100 g, che è un po’ di più delle altre verdure ma molto meno delle insalatine come rucola, radicchio o tarassaco, ad esempio. Nei decenni seguenti, l’imprecisione fu scovata ma ormai il messaggio era passato, e anche grazie al simpatico marinaio innamorato di Olivia, la vendita di spinaci rimase alta negli USA a lungo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome