Cucina Naturale di ottobre: Nel nome della madre


Naturalmente parliamo della pasta madre, quella madre del lievito che rende il pane a pasta acida così profumato, serbevole e salutare

Naturalmente parliamo della pasta madre, quella madre del lievito che rende il pane a pasta acida così profumato, serbevole e salutare. Il servizio di Cucina Filmata della nostra Marianna Franchi, oltre a proporci tre fantastiche tipologie di pane insaporito da ingredienti autunnali, insegna come preparare da sé questo magico impasto, in modo semplice ma dal risultato garantito.

L’autunno è autentico protagonista di questo numero, come pure i luoghi dove è più suggestivo. Non a caso iniziamo con un servizio dedicato ai piatti tipici dell’Appennino settentrionale, con abbondanza di castagne e funghi, per proseguire con le pere in ricette creative buone e bellissime da presentare.

A proposito di bellezza, non vi sfuggiranno le fantastiche “torte salate che sembrano dolci”: ce le immaginiamo riprodotte in innumerevoli buffet eleganti!

Passando agli articoli a tema alimentazione e salute, in uno la questione, molto d’attualità e controversa, è quella dell’alimentazione vegetariana e vegana in gravidanza e per i bambini. Il dottor Luca Speciani, poi, ci informa e consiglia su come trattare bene il nostro intestino, quali che siano i problemi che può darci.

Il viaggio questo mese è in Baviera, regione dove il biologico è di casa; l’approfondimento nel mondo del biologico italiano punta l’attenzione sui biodistretti sparsi per lo stivale, e il vip intervistato è la grande tuffatrice Tania Cagnotto.

Cucina Naturale di ottobre è disponibile in edicola (a 3,40 euro) o in abbonamento nella tradizionale versione cartacea, oppure in PDF, sempre a 3,40 euro, per una comoda e immediata lettura e archiviazione su supporti digitali.

In edicola dal 28 settembre, a richiesta, con il numero di ottobre di Cucina Naturale e, successivamente, in libreria, la guida:

50 ricette con una storia

Tutte le ricette hanno una storia, ma alcune più di altre sono sopravvissute agli eventi e alle trasformazioni, al cambiamento di gusto e di abitudini alimentari. Questo libro raccoglie le più interessanti e curiose, cercando di capire quando siano comparse o da quali precedenti si siano sviluppate e perché sono rimaste così a lungo nell'immaginario diffondendosi e arrivando fino a noi. Per alcune la risposta è semplice: sono buone e continuano a corrispondere ai nostri gusti, anche se magari ne abbiamo un po' semplificato il procedimento o alleggerito la composizione. Certamente, le ricette sono state create e si sono storicamente evolute nelle cucine a opera di massaie e di cuochi reali, di appassionati gourmet e di studiosi degli alimenti. Ma alcune raccontano anche di storie di battaglie e di naufragi,  di mercanti e di esploratori, di poveri e di aristocratici, di miti e leggende antiche. Quelle di questo libro spaziano su un arco di tempo che va dalla preistoria ai nostri giorni, in uno spazio geografico che abbiamo scelto di confinare al Mediterraneo e in particolare all'Italia.

L'autore
Daniela Garavini giornalista, ha diretto il mensile Cucina Naturale con cui continua a collaborare. In questa collana ha pubblicato, tra l'altro: Casa naturale dalla A alla Z, Come dimagrire (con Barbara Asprea), naturalmente dolci e Chicchi nuovi e antichi in cucina (entrambi con Giuseppe Capano).

Un assaggio del numero

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here