Natura sotto vetro
Viola tutto l’anno


Mirtilli, more, ribes, prugne, uva e fichi. Ecco tante ricette e consigli pratici per conservare e mantenere intatte le proprietà salutistiche della meravigliosa frutta dalle colorazioni che dal rosso-viola arrivano al blu

Settembre è il mese tradizionalmente dedicato alle conserve, un modo eccellente per prolungare la vita degli ortaggi e dei frutti che hanno fatto propria l’energia del sole.

La nostra proposta è quella di farvi guidare dalla cromia dando la preferenza alla frutta caratterizzata dalle tinte rosso-viola-blu. Una gamma di colorazioni che rivela la presenza di sostanze antiossidanti che la ricerca scientifica considera importanti per la prevenzione di numerose condizioni a partire dai malanni stagionali fino a patologie più serie. Con le nostre ricette e i suggerimenti non solo per invasettare, ma anche per congelare questi frutti, vi sarà possibile aggiungere un po’ di “salute viola” ai vostri piatti anche tutti i giorni.

Frutti delicati da trattare bene

1 Preferite sempre frutta ben matura al momento dell’acquisto o della raccolta e lasciate trascorrere il minor tempo possibile fino al momento dell’utilizzo, in particolare per i frutti di bosco più delicati.

2 Scartate, prima della lavorazione, i frutti danneggiati o le parti ammaccate o annerite, poi eliminate steli, piccioli ed eventualmente semi e noccioli.

3 Lavate la frutta solo poco prima di conservarla. Per una migliore igiene, lavatela in una bacinella con una tazza di aceto di mele mescolata con 3 tazze d’acqua.

4 Lasciate la frutta in una centrifuga da insalata o in un colapasta foderato con carta da cucina, oppure un canovaccio, fino a quando risulti completamente asciutta (ci vorranno circa 20 minuti).

Istruzioni per conservare sottozero

Dentro il freezer congelate così
Potete inserire interi i frutti di bosco e l’uva, purché gli acini siano piccoli e possibilmente con pochi semi. Le prugne vanno invece private del nocciolo e, come i fichi, tagliate in quarti.

Stendete la frutta lavata e asciugata in un vassoio o un contenitore ampio ricoperto con carta da forno, eventualmente fate più strati separati dalla carta. Così preparata inserite la frutta nel congelatore: dopo 8-10 ore, quando si sarà indurita, potete trasferirla in sacchetti per alimenti o in contenitori adatti. Questo doppio passaggio non è necessario per i frutti con la buccia più spessa, come i mirtilli o l’uva, che possono essere congelati direttamente all’interno di un sacchetto per freezer, stesi e ben distanziati.

Anche puree e succhi si congelano bene. Riducete la frutta in crema frullandola insieme a poco succo di limone, quindi versatela in contenitori per il ghiaccio. Procedete allo stesso modo per il succo ottenuto con centrifuga o estrattore. I cubetti, una volta induriti, possono essere trasferiti in un sacchetto per alimenti.

Scrivete la data, ed eventualmente il contenuto, su tutte le preparazioni congelate tenendo conto che si conservano così per 6-8 mesi.

Fuori dal freezer infiniti usi

I frutti interi o a pezzi possono essere utilizzati direttamente congelati in preparazioni come torte e muffin, crostate o pancake. Oppure scongelati, in modo che rilascino il succo, per salse e composte di sola frutta, perfette, ad esempio, per arricchire lo yogurt.

Le creme o i succhi risultano ideali per smoothie, frullati o nello yogurt del mattino, ma anche in ricette dolci e salate alle quali aggiungono colore e sapore.

I cubetti ghiacciati possono essere immersi in un bicchiere di acqua e limone per una bevanda rinfrescante, o anche aggiunti a una tisana calda per intiepidirla. Oppure, ancora, trasformati facilmente in sorbetti, smoothie e altre mille preparazioni.

Ricette per tutti

Mirtilli sciroppati in succo di mela

Per un vasetto da 350 g: 150 g di mirtilli, 200 g di succo di mela concentrato, mezzo limone

1 Pulite e asciugate i mirtilli. Sistemateli in un vasetto di vetro di dimensioni adeguate, pressateli leggermente poi versate il succo di mela concentrato e il succo del limone a coprire bene il tutto, controllando che non rimangano bolle d’aria all’interno, quindi chiudete con un coperchio a tenuta ermetica.
2 Avvolgete il vasetto con un telo di cotone e immergetelo in una pentola in modo che sia coperto d’acqua. Una volta a bollore proseguite per 20 minuti, levate dal fuoco e lasciate raffreddare il vasetto ammollo nella pentola. In questo modo si formerà il sottovuoto, indispensabile per la conservazione. I mirtilli così preparati si mantengono in dispensa per 6 mesi.

Composta leggera di fichi neri e more

Per 3 barattoli da 250 g: 1 kg di fichi neri, 250 g di more, 100 ml di succo di mela, mezza mela con la buccia, mezzo limone.

1 Pulite e asciugate la frutta, poi tagliate a pezzi i fichi e la mela, uniteli alle more e al succo del limone. Versate il tutto in una pentola insieme al succo di mela e amalgamate bene, schiacciando un po’ la frutta con il cucchiaio. Coprite la pentola e tenetela in frigorifero per tutta la notte o per 10- 12 ore, mescolando ogni tanto se possibile.
2 Mettete la pentola su fuoco basso portando la frutta dolcemente a bollore, quindi proseguite mescolando fino a quando il composto comincia ad addensare: ci vorranno 50-60 minuti. A questo punto frullate la composta con un frullatore a immersione più o meno finemente a seconda della consistenza gradita.
3 Versate la composta ancora bollente nei vasetti, poi chiudeteli ermeticamente con i coperchi, avvolgeteli in canovacci di cotone e tuffateli in una pentola d’acqua grande. Quindi sterilizzateli lasciandoli bollire per 20 minuti e poi facendoli raffreddare a bagno nella pentola per ottenere il sottovuoto. Una volta pronta, la composta si conserva in dispensa per un massimo di 6 mesi.

Prugne al naturale in conserva

Ingredienti per 3 vasi da 300 g: 1 kg di prugne della varietà Stanley, 3 cucchiai di zucchero di canna.

1 Lavate le prugne, tagliatele a metà ed eliminate il nocciolo. Distribuitele in vasi con l’imboccatura larga inserendole con la parte della buccia rivolta verso l’alto e pressatele molto bene, fino a riempirli completamente. Alla fine versate un cucchiaio di zucchero in ogni vaso.
2 Chiudete i vasi con i loro coperchi ermetici, avvolgete ciascuno in un canovaccio di cotone e metteteli a sterilizzare in un pentolone capiente per 40 minuti dal bollore. Lasciateli raffreddare nella stessa acqua. Una volta pronti, conservateli in dispensa per 6 mesi al riparo da luce e calore.

Succo di uva nera e ribes

Ingredienti per 4 bottigliette da 200 ml: 700 g di uva nera, 500 g di ribes nero, mezzo limone.

1 Pulite uva e ribes, poi metteteli in una pentola ampia con 300 ml di acqua e il succo del limone. Lasciate sobbollire per almeno 30 minuti, schiacciando e mescolando con un cucchiaio di legno, fino a quando la frutta è ben disfatta. A questo punto, levate dal fuoco e passate il tutto al passaverdure per eliminare semi e bucce.
2 Invasettate il succo ancora caldo nelle bottigliette, quindi chiudetele con il relativo tappo a vite. Avvolgete le bottigliette in panni di cotone e fatele sterilizzare in una pentola piena d’acqua, lessandole per 20 minuti e lasciandole raffreddare nella stessa acqua.

Viola tutto l’anno - Ultima modifica: 2019-09-16T07:03:19+00:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome