Tisane con le spezie: gusto e salute in tazza

tisane con le spezie
5 | 3 voto/i

Le tisane con le spezie sono un must nella stagione invernale: scaldano, coccolano e aiutano ad alleviare alcuni piccoli disturbi frequenti a fine anno. Provate queste semplici ricette, ricche di spezie, suggerite dalla dottoressa Nadia Gulluni esperta in fitoterapia

Questo è sicuramente il periodo dell’anno in cui le cucine si riempiono dei profumi delle spezie usate per la preparazione di dolci e piatti delle feste. Noi vi suggeriamo di provare questi ingredienti, non solo per cucinare, ma anche per creare profumate tisane con le spezie utili per affrontare piccoli disagi di salute legati alle feste. Ecco tre miscele tutte speziate.

Contro lo stress

I pranzi e le cene, lo scambio dei regali, gli incontri e il riunirsi con parenti e amici tipici del periodo natalizio, sicuramente sono tutti momenti piacevoli. Tuttavia, la ricerca del regalo perfetto, il cambiamento di abitudini alimentari (l’abbondanza di dolci e di pasti più ricchi), i ritmi più frenetici, ma anche l’incontro con i parenti, spesso possono essere fonte di stress. 

Advertisement

Come evitare tutto questo stress? Con una tisana antistress preparata con vaniglia (Vanilla planifolia), noce moscata (Myristica fragans) e zafferano (Crocus sativus). La vaniglia ha un effetto antistress, grazie al suo olio essenziale ricco di vanillina e acido vanillico che agiscono sul sistema nervoso con un’azione distensiva e calmante. La noce moscata stimola la produzione di due ormoni molto importanti, la dopamina e la noradrenalina, che ci aiutano a stimolare il buon umore, a ridurre lo stress, gli stati d’ansia e a facilitare il sonno. E, infine, lo zafferano: tra i suoi svariati principi attivi, ci sono la crocina e il safranale a cui sono attribuite proprietà stabilizzanti del tono dell’umore, antidepressive, ma anche per migliorare la memoria. 

COME SI PREPARA

Portate una tazza d’acqua quasi a bollore, aggiungete mezzo baccello di vaniglia, due grattate di noce moscata (circa mezzo cucchiaino raso) e tre stimmi di zafferano o una bustina di zafferano in polvere. Coprite, per evitare la dispersione degli oli essenziali, lasciate in infusione 5 minuti, filtrate e bevetene una tazza al mattino. 

In caso di stress, associato a stanchezza, se ne può bere una tazza anche dopo pranzo o nel primo pomeriggio. Il baccello di vaniglia può essere fatto asciugare e riusato per almeno altre due infusioni. Queste spezie sono molto forti quindi se ne usano basse dosi.

Contro raffreddore e mal di gola

Con l’abbassarsi delle temperature ecco in arrivo i primi raffreddori e malanni di stagione. Ma con le spezie potete contrastarne i classici sintomi e vivere al meglio le giornate festive. 

Cannella (Cinnanmomum verum), chiodi di garofano (Eugenia caryophyallata), pepe nero (Piper nigrum) e zenzero (Zingiber officinale), hanno un’azione vasodilatatoria che facilita la produzione di calore, ma al tempo stesso hanno anche proprietà antinfiammatorie e antibatteriche. Si tratta di un mix perfetto da usare in caso di raffreddore, mal di gola, tosse, naso che cola e influenza. La cannella ha anche una leggera azione tonica, utile per alleviare la spossatezza causata dalle malattie da raffreddamento.

COME SI PREPARA

Portate a bollore una tazza abbondante d’acqua e aggiungete un chiodo di garofano, 2 cm di zenzero fresco tagliato a fettine, un cucchiaino di cannella in taglio tisana e due grani di pepe nero, che potenzia gli effetti della cannella. Coprite, fate sobbollire per 2 minuti, spegnete il fuoco e lasciate in infusione per 5 minuti e filtrate. La tisana è pronta, potete berne una tazza al mattino e una la sera. 

Per digerire meglio

Il periodo natalizio è caratterizzato da pranzi e cene importanti, così come da aperitivi con amici e colleghi di lavoro. È il momento dell’anno in cui il susseguirsi di questi incontri gastronomici e l’ingestione di una maggiore quantità di zuccheri e grassi porta a sottoporre stomaco, intestino e fegato a un surplus di lavoro. Come evitare che questi eccessi di cibo, e anche di alcol, possano causare problemi digestivi come reflusso, acidità di stomaco e soprattutto quella fastidiosa sensazione di troppo pieno che spesso porta a slacciare cinture e sbottonare pantaloni? Con l’aiuto di spezie come zenzero (Zingiber officinale), frutti di finocchio (Foeniculum vulgare), cardamomo (Elettaria cardamomum) e scorza d’arancia (Citrus aurantium var. dulcis). 

Lo zenzero ha un’azione digestiva, stimola le secrezioni salivari, la produzione dei succhi gastrici e della bile, è importante per la digestione dei grassi, aumenta la peristalsi intestinale, migliorando il processo digestivo. 

Il finocchio aiuta a contrastare il gonfiore intestinale, responsabile di quella sensazione di troppo pieno, mentre il cardamomo, oltre a essere usato in caso di digestione rallentata, è molto utile per attenuare bruciori di stomaco, spasmi intestinali e gonfiore. E infine la scorza d’arancia dolce, rende più gradevole la tisana. 

COME SI PREPARA

Portate a ebollizione una tazza d’acqua, aggiungete un baccello di cardamomo, un cucchiaino di frutti di finocchio, un cucchiaino di scorza d’arancia dolce e circa 2 cm di radice di zenzero fresco tagliato a fettine. Coprite e fate sobbollire per 2-3 minuti, spegnete il fuoco e lasciate in infusione 5 minuti. Filtrate e bevete dopo i pasti abbondanti. 

5 | 3 voto/i

Tisane con le spezie: gusto e salute in tazza - Ultima modifica: 2022-12-26T08:00:37+01:00 da Sabina Tavolieri
Tisane con le spezie: gusto e salute in tazza - Ultima modifica: 2022-12-26T08:00:37+01:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome