Azione anti-dolce
Teniamo a bada i carboidrati

3.1 | 18 voto/i

In Cina e in India è un rimedio tradizionale per contrastare i picchi della glicemia dopo i pasti, specie per chi è in sovrappeso. Stiamo parlando della Gymnema, una pianta che può rivelarsi utile anche per controllare in modo naturale sia il peso che il desiderio irrefrenabile di cibi dolci. Come? In un modo insolito: agendo sulle papille gustative. Scopriamo come utilizzarla

“Gur-Mar” ovvero il distruttore di zuccheri! Questo è il nome tradizionale con cui viene chiamata la Gymnema (Gymnema sylvestre), una pianta che sia nella medicina tradizionale cinese che in quella ayurvedica, viene utilizzata in caso di sovrappeso e obesità proprio grazie alle sue proprietà ipoglicemizzanti!
L’assunzione di questa pianta comporta, quindi, una riduzione dell’assorbimento degli zuccheri a livello intestinale, stimolando contemporaneamente il nostro metabolismo ad utilizzare come fonte di energia quella parte di zuccheri assorbiti, in modo che non vengano accumulati, accumulo che poi è responsabile di picchi glicemici e insulinici che provocano un aumento soprattutto a livello del nostro girovita.

Ma questa pianta, originaria dei paesi tropicali dei continenti asiatico e africano, ha anche un’altra proprietà, molto particolare: ha un’azione anti-dolce sulle nostre papille gustative. Mettendo sulla lingua le foglie di questa pianta, in brevissimo tempo si ha un’alterazione sia della percezione del dolce che dell’amaro, riducendo così la voglia di dolce!

La pianta perfetta per chi deve perdere peso e per chi è particolarmente goloso di carboidrati! Ecco come assumerla: per un’azione più marcata è bene utilizzare un estratto secco in capsule, per un leggero sovrappeso invece si può ricorrere all’utilizzo della pianta in formato da bere! Si prepara un infuso con 1 cucchiaio di gymnema (la parte utilizzata sono le foglie) in 200 ml di acqua portata a bollore. Si copre e si lascia in infusione per 10 minuti. Se ne beve 1 tazza prima dei pasti, ovviamente pasti a base di carboidrati. Unica controindicazione, se state assumendo farmaci ipoglicemizzanti questa pianta non deve essere assunta.

3.1 | 18 voto/i

Teniamo a bada i carboidrati - Ultima modifica: 2020-09-11T07:22:17+02:00 da Sabina Tavolieri
Teniamo a bada i carboidrati - Ultima modifica: 2020-09-11T07:22:17+02:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome