Erbe da bere
Tè di cacao per il cambio stagione

1.3 | 3 voto/i

Ricco di vitamine, sali minerali e sostanze antiossidanti, il tè fatto con la parte esterna delle fave di cacao aiuta ad affrontare al meglio il cambio di stagione. Con tutto il gusto del cioccolato

Non fatevi ingannare dal nome, il tè di cacao non viene preparato né con il cacao in polvere, né tanto meno con le fave di cacao, bensì con la lolla, ovvero la buccia che ricopre le fave della pianta di cacao (Theobroma cacao) che solitamente non viene utilizzata per la produzione del cioccolato.

Tonificante, antistress ed elisir di giovinezza

Questo tè contiene tannini dall’azione astringente, sali minerali come calcio, fosforo e in particolare magnesio, molto importante in caso di stress, stanchezza, difficoltà a dormire e dolori muscolari. Tra le vitamine, prevalgono quelle del gruppo B, fondamentali per la produzione di energia e utili in caso di affaticamento, vitamina C e A, e un considerevole contenuto di polifenoli, come flavonoidi, che gli conferiscono un alto potere antiossidante, acido oleico e linoleico (grassi della serie omega 3), caffeina e teobromina, con proprietà diuretiche. Tutto l’insieme di queste sostanze lo rendono la bevanda perfetta per i cambi di stagione.

Tutti i modi per prepararlo

Il tè di cacao si può preparare sia freddo che caldo. Nella preparazione a freddo si mette un cucchiaio di lolla in una tazza d’acqua e si lascia in infusione un’intera notte (almeno 6-8 ore), a questo punto si filtra e si beve. Per la preparazione a caldo, si porta a bollore una tazza d’acqua e si aggiunge un cucchiaio di lolla, si fa bollire per 1-2 minuti, con coperchio, si spegne e si lascia in infusione almeno 10 minuti. Sarà soprattutto nella versione a caldo che il tè di cacao potrà sprigionare il suo inconfondibile profumo di cioccolato, ma con zero calorie rispetto al cioccolato stesso. È possibile aromatizzarlo nella versione a caldo con un pezzetto di stecca di cannella e una grattugiata di noce moscata, che possono essere aggiunti quando è in infusione, aumentandone le proprietà tonico-stimolanti. In questa versione lo potete utilizzare soprattutto al mattino se avete difficoltà a “carburare” e a iniziare la giornata. Nella versione a freddo della tisana, si può aromatizzare con qualche foglia fresca di menta o 1-2 fettine di zenzero che gli conferiscono proprietà rinfrescanti. Se ne possono bere due tazze al giorno, eventualmente dolcificandolo con del miele di tiglio e di grumi che hanno effetto rilassante.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome