Cucina e salute
Con il magnesio, più sani, forti e felici

Collection products containing magnesium (buckwheat, cashews, peanuts, pine nuts, almonds, flax seeds and pumpkin, mustard, seaweed) on a round cutting board and a blue wooden background

Prevenire lo stress e la fatica? Mantenersi in salute a lungo? Questo e tanto altro dipendono dal magnesio, un importante elemento che non deve mai mancare sulle nostre tavole per stare bene e sentirsi in forma. Dove lo troviamo?

Il magnesio ha un’importanza capitale per l’organismo perché prende parte a una miriade di reazioni fondamentali. Tanto per cominciare, senza magnesio l’organismo non può immagazzinare energia. L’ATP, la molecola che rappresenta la moneta di scambio del corpo, necessita di questa sostanza per svolgere il suo dovere. Va da sé che quando i quantitativi di magnesio non raggiungono i livelli ottimali ci si sente stanchi e giù di corda.

Dove troviamo il magnesio?

I cibi più ricchi di magnesio sono:

  • I semi, in particolare i semi di zucca, la frutta a guscio come nocciole e pistacchi.
  • I vegetali a foglia verde come la bieta e gli spinaci.
  • I cereali integrali, in particolare la crusca di grano.
  • I legumi come lenticchie e fagioli.
  • La frutta come banane che contengono tre volte tanto il magnesio presente in prugne, arance, mele e pere.
  • Il cacao amaro. Provate ad aggiungere mezzo cucchiaino di cacao al caffè, ne accentua l’aroma e arricchisce questa comune bevanda di magnesio.

Il magnesio in numeri

  • 600 mg: sono la dose ottimale di magnesio quotidiano. I 300 mg che vengono a volte consigliati servono a scongiurare una carenza subclinica ma per far sì che l’organismo lavori al meglio occorre un quantitativo doppio.
  • 40%: questa percentuale indica la riduzione del rischio di sviluppare malattie cardiovascolari per chi ha un livello sufficiente di magnesio rispetto a chi ne è carente. Un giusto apporto di questo alimento è protettivo anche verso i tumori.

Ricetta ricca di magnesio

Ecco una ricetta con ottimi plus salutari, infatti i semi di zucca sono tra gli alimenti con la più alta quantità di magnesio: quasi 600 mg in 100 g! scegliendo semi non tostati, si preservano le buone quantità di vitamine contenute. La cottura al vapore rispetta la preziosità degli alimenti. A differenza della bollitura, conserverà sostanze che altrimenti si disperderebbero nell’acqua. Nei confronti della cottura al forno e alla piastra, mantiene invece temperature più basse preservando i nutrienti termolabili. Infine gli apportano buone quantità non solo di magnesio ma anche di potassio, calcio, zinco e ferro.

Vellutata di spinaci e noci ai tre semi
Difficoltà: facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Roberta Rossi Brunori

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome