Cos’è il pranzo pasquale senza agnello o qualche altro importante piatto di carne? Scopriamolo in questo menu fatto di primizie, uova, formaggi, cereali ed erbe spontanee

Agnello, capretto, maiale arrostiti sono parte integrante del menu tradizionale nei Paesi che festeggiano la Pasqua. Ma si può rinunciare al “capro espiatorio” senza per questo fare a meno dell’atmosfera festiva. Ortaggi e frutta novelli, uova, formaggi freschi, si prestano ai piatti delle grandi occasioni e offrono una gamma di sapori molto più ampia della carne. L’importante è dare spazio a colori e profumi e preparare con cura la tavola. Asparagi, fave e altre primizie del momento, si sposano particolarmente bene sia con i cereali sia con le uova e sono la base delle ricette festive che vi proponiamo. Insieme alle erbe selvatiche sono adatte anche per piatti più semplici, depurativi e riequilibranti, che ci aiuteranno a compensare dopo le feste gli eventuali “stravizi”.

Menu di Pasqua

Antipasto
Terrina di taccole, carciofi e piselli

Primo
Straccetti con asparagi, fave e pecorino

Secondo
Pasqualina con i carciofi

Dessert

Tortine morbide al limone con semi di papavero

Buon appetito!

Terrina di taccole, carciofi e piselli
Difficoltà: Difficile
Preparazione: 60 minuti
Cottura: 60 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

Straccetti con asparagi, fave e pecorino
Difficoltà: Facile
Preparazione: 60 minuti
Cottura: 25 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

Pasqualina con i carciofi
Difficoltà: Difficile
Preparazione: 40 minuti
Cottura: 80 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

Tortine morbide al limone con semi di papavero
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here