Per una riforma verde della Politica Agricola Comune (PAC)


L'appello rivolto a Roma da 13 associazioni a Governo Monti, Parlamento UE e Regioni durante l'incontro "PAC 2014 - 2020: per un'agricoltura in grado di riconciliare Economia ed Ecologia"

"Una riforma 'verde' della Politica Agricola Comune (PAC) dell'Unione Europea che fronteggi la crisi economica ed ecologica, dirottando i finanziamenti dalle produzioni intensive ad alto impatto ambientale alle piccole aziende agricole multifunzionali, in grado cioè di garantire modelli di produzione e di consumo sostenibili e fornire servizi ambientali e sociali economicamente efficienti e rispettosi della biodiversità, delle risorse naturali e del paesaggio". E' la richiesta rivolta al Governo Monti, al Parlamento europeo e alle Regioni da 13 associazioni che riuniscono ambientalisti, mondo scientifico, agricoltori biologici e biodinamici (Associazione italiana Agricoltura Biologica, Associazione per l'Agricoltura Biodinamica, FAI-Fondo Ambiente Italiano, Federbio-Unione Nazionale Produttori Biologici e Biodinamici, Fondazione italiana per la ricerca in agricoltura biologica e biodinamica, Italia Nostra, Legambiente, Lipu-Birdlife Italia, Pro Natura, Società Italiana Ecologia del Paesaggio, Touring Club Italiano, WWF Italia) in occasione dell'incontro "PAC 2014 - 2020: per un'agricoltura in grado di riconciliare Economia ed Ecologia".

 

Per saperne di più CLICCA QUI

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome