Sott'olio o al naturale
Come conservare i carciofi

Artichokes in olive oil, glass jar, rustic wooden table, still life, copy space, selective focus

Scopriamo due modi pratici per allungare la stagione dei carciofi. Ne vasetto oppure sbollentandoli e congelandoli in freezer

Per continuare ad assaporare la bontà dei carciofi anche quando la loro stagione finisce esistono due modi pratici e facili: freschi in freezer oppure sott'olio, scegliete quello che preferite!

Carciofi sott’olio all’alloro

Per 4 barattoli da 500 ml: 2 kg di carciofi piccoli e senza spine, 2 limoni (preferibilmente bio), 4 foglie d’alloro, 1 l di aceto di vino bianco, olio e. v. d’oliva delicato, sale grosso, pepe in grani

1. Preparate una ciotola molto capiente di acqua fredda acidulata con il succo dei limoni, lasciando dentro anche gli agrumi spremuti, e 2,5 cucchiai di sale grosso.
2. Mondate accuratamente i carciofini, togliete gambi e foglie esterne, poi divideteli a metà o in 4 parti ed eliminate le barbe se presenti. Tuffateli nella ciotola e lasciateli riposare per un paio d’ore.
3. Portate a ebollizione l’aceto con 2 litri d’acqua e altri 2,5 cucchiai di sale grosso. Scolate i carciofini, levate i limoni, e poi metteteli a lessare per non oltre 5 minuti. Fate scottare per un minuto anche le foglie d’alloro. Scolate il tutto e stendetelo ad asciugare su canovacci da cucina. Dopo un po’ tamponate i carciofi con carta assorbente per eliminare l’acqua residua.
4. Invasate i carciofi nei barattoli già sterilizzati, cercando di lasciare poca aria tra l’uno e l’altro. Premeteli bene e tra i diversi strati fate scivolare qualche grano di pepe e l’alloro. Alla fine ricoprite con l’olio fermandovi sotto il bordo. Battete delicatamente i vasi, per evitare bolle d’aria, chiudeteli con coperchi sterili e attendete circa mezz’ora per verificare che l’olio non sia calato, nel caso aggiungetene dell’altro.
5. Sistemate i barattoli in un luogo buio e fresco e lasciateli riposare per 15 giorni prima di consumarli.

Carciofi al naturale da congelare

Per circa 1 kg di carciofi: 2 kg di carciofi, 1 limone, 100 ml di aceto di vino bianco, sale

1. Mondate con cura i carciofi, tagliateli per il lungo a metà o in 4 parti, eliminate le barbe e poi immergeteli in una ciotola d’acqua con il succo del limone.
2. Portate a ebollizione una pentola d’acqua salata con l’aceto e sbollentatevi i carciofi per 4-5 minuti. Quindi scolateli su un canovaccio e lasciateli asciugare.
3. Disponete i carciofi ben distanziati su un vassoio e lasciateli congelare nel freezer per una notte. Il giorno suddivideteli negli appositi sacchetti da freezer.

Come mantenerli più freschi

Vi consigliamo due metodi. Il primo è di trattarli un po’ come si fa con i fiori recisi (e in effetti i carciofi sono dei fiori in boccio) tagliando obliquamente i gambi e sistemandoli in un vaso d’acqua acidulata con succo di limone. Poi teneteli in un luogo fresco. In alternativa potete avvolgere i carciofi in carta da cucina leggermente inumidita e conservarli in frigorifero per pochi giorni.


Come conservare i carciofi - Ultima modifica: 2020-03-17T10:34:08+00:00 da Redazione
Come conservare i carciofi - Ultima modifica: 2020-03-17T10:34:08+00:00 da Redazione

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome