Coltivare in casa
Pomodori sul balcone

4.1 | 9 voto/i

Volete fare l'orto sul balcone, ma avete paura di non riuscirci? Dovete cominciare dal pomodoro. È facile da coltivare e bastano un paio di piante per garantirvi un po' di sughi e insalate. Seguite le nostre istruzioni, i risultati non mancheranno

Belli, buoni e colorati anche i pomodori rientrano tra le piante che si possono coltivare sul balcone. Non perdete l'occasione di portare un po' d'estate in casa, ecco i nostri consigli!

Come sceglierli

Pomodori San Marzano

Se siete alle prime armi preferite varietà piccole come il datterino o il ciliegino, maturano più facilmente e producono tanti frutti fino all'autunno. Sono anche belli da guardare ed essendo rampicanti, puoi sfruttare la ringhiera del balcone o una spalliera. Qualsiasi altra varietà non troppo grande come il pendolino o il San Marzano va bene, ma vi servirà un bastone a cui legare la pianta man mano che cresce. Scegliete piantine sane con foglie non rovinate, che siano alte almeno 30 centimetri, così siete sicuri di portare a casa un esemplare vigoroso. Optate per coltivazioni biologiche che sono sempre più diffuse.

Come lo piantarli

I pomodori amano il caldo, scegliete una posizione dove prendano il sole per parecchie ore al giorno. L'ideale è un balcone esposto a Sud. Ovest o Est possono andare, ma il Nord, dove c'è sempre ombra, è davvero problematico. Per 2 piante scegliete una vaschetta da 40 x 20 centimetri. Se la prendete in terracotta proteggete la pianta dal caldo e mantenetela umida, la plastica però è più leggera e semplice da trasportare.

Riempite il vaso con del terriccio da orto già concimato, rendetelo soffice con una paletta e scavate 2 buche a distanza di 30 centimetri una dall'altra. Devono essere profonde abbastanza da ospitare comodamente le radici e anche un pezzetto di gambo, poi richiudete accumulando un po' di terreno alla base.

Nello spazio vuoto in mezzo potete piantare un basilico o un geranio. Convivono bene con il pomodoro, tengono lontani alcuni parassiti e creano un angolo ad effetto.

Come coltivarli

Acqua
Bagnate poco e spesso la mattina presto o la sera. Prima di passare all'innaffiatura successiva, verificate con il dito che la terra sia asciutta. L'importante è che l'acqua non bagni le foglie ma solo il terreno, così eviti le muffe.

Fertilizzanti
Dopo la fioritura concimate con letame o stallatico in pellet. La coccola una crescita vigorosa è una tisana fredda di calendula (due cucchiaini di petali secchi per un litro), un classico sull'agricoltura biodinamica. L'acqua di cottura delle verdure è un buon rimineralizzante, ogni tanto usatela per innaffiare.

Malattie
Potete prevenirle togliendo subito ogni foglia gialla o rovinata. Se trovate delle lumachine toglietele con le mani e, per proteggere dai parassiti, preparate una pozione di acqua e aglio da spruzzare sulla pianta con uno spray. Mettete sempre i guanti quando toccate le foglie, la pianta di pomodoro può essere urticante. L'orto sul balcone cresce nell'aria di città, è meglio lavare bene le verdure con acqua e bicarbonato prima di mangiarle.

 

4.1 | 9 voto/i

Pomodori sul balcone - Ultima modifica: 2020-04-18T14:19:39+02:00 da Sabina Tavolieri
Pomodori sul balcone - Ultima modifica: 2020-04-18T14:19:39+02:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome