Lo coltivo da me
I segreti della camelia

camelie
5 | 2 voto/i

Ha trascorsi avventurosi, eppure ha sempre una gran classe. E, come tutte le vere signore, è molto selettiva ma generosa. Ecco i trucchi per conquistarla

La fine di febbraio è un momento speciale per le camelie. Quelle invernali, le sasanqua, smettono di sbocciare e cedono il passo alla tradizionale Camellia japonica. Ha fiori talmente perfetti che sembrano finti e lo stesso vale per le foglie, lucide, consistenti e sempreverdi. In più è una delle poche specie che fiorisce a fine inverno, quando gli altri arbusti ancora non hanno messo le foglie. Ecco come farla crescere.

In ombra ma non troppo

La camelia ama l’ombra luminosa e gradisce qualche raggio di sole al mattino. Se però la esponete al sole del mezzogiorno, la pianta arresta la sua crescita e le foglie potrebbero bruciarsi. Sopporta le alte temperature estive e quelle che scendono leggermente sotto lo zero. Oltre i -5 °C dovete proteggerla con tessuto non tessuto e coprire le radici con foglie.

Anche in vaso

cameliaHa bisogno di terra acida e ben drenata. Se il vostro giardino è argilloso o calcareo, dovete scavare una buca più grande e profonda delle radici e riempirla di terriccio per acidofile. Forse la scelta migliore è coltivarla in vaso. Potete tenerla anche un anno nel contenitore in cui la comprate, poi però va trapiantata. Il periodo giusto è dopo la fioritura in un vaso più grande di almeno 5 centimetri.

Adora la pioggia

Mantenete sempre leggermente umido il terreno. Lasciate che prenda l’acqua piovana, è la sua preferita. Se quella del rubinetto è molto calcarea aggiungete nell’innaffiatoio mezzo cucchiaino d’aceto.

Un po’ di concime

Alla fine della fioritura sostenetela con un fertilizzante per piante verdi, o ancora con del concime organico. E se vedete le foglie ingiallire, il ferro in genere è la soluzione.

5 | 2 voto/i

I segreti della camelia - Ultima modifica: 2021-02-06T09:17:13+01:00 da Sabina Tavolieri
I segreti della camelia - Ultima modifica: 2021-02-06T09:17:13+01:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome