Sport e tonificazione
In forma con il padel!

5 | 1 voto/i

È lo sport del momento. Il padel impazza più che mai ed i campi crescono a vista d’occhio in tutta Italia. Ma quali sono le sue caratteristiche “fitness”? Quante calorie fa bruciare e come ci si può preparare al meglio per non farsi male e fare bella figura?

È nato in Messico nella seconda metà degli anni ’90 e oggi è uno degli sport più in voga che coinvolge donne e uomini di ogni età e condizione fisica grazie alla sua semplicità e dinamicità che riesce a divertire chiunque provi a giocarci anche per la prima volta.

Stiamo parlando del padel, da giocare 2 contro 2 su un campo di 20 metri di lunghezza e 10 di larghezza, con al centro una rete alta 88 cm, recintato nella sua totalità da muri di vetro e rete metallica. Ha una certa analogia con il tennis e lo squash, ma si differenzia in modo sostanziale sia per lo strumento di gioco che per le regole: tra le caratteristiche che piacciono molto c’è l’uso dei muri perimetrali da sponda.

Advertisement

È con Samuel Oldani, preparatore atletico e massoterapista sportivo, che abbiamo parlato di padel, puntando i riflettori sui benefici che apporta al proprio stato di salute e all’allenamento ideale per i giocatori amatoriali.

La preparazione fisica

Le caratteristiche principali di questo sport sono dinamicità e scatti; quindi, è richiesto un buon impegno cardiovascolare e flessibilità muscolare. I più classici infortuni del giocatore di padel non sufficientemente allenato sono il tendine d’Achille, l’ernia del disco, strappi muscolari alle gambe e alla spalla.

«È meglio decidere di disputare una partita di padel, soprattutto ad alto ritmo, se si è già allenati e con una base di preparazione muscolare. Se si è invece fermi da un po' occorre allenarsi almeno un paio di volte a settimana con esercizi mirati per far lavorare il nostro apparato muscolo-scheletrico con un’attività aerobica come la corsa o la bicicletta per almeno 30 minuti. Ne andrà a beneficiare il sistema cardio-respiratorio, preparando articolazioni e muscoli a sostenere uno sforzo di lunga durata qual è il padel».

Il padel tonifica!

Giocando con regolarità a padel si possono vedere buoni risultati nella tonificazione di alcuni muscoli, tra cui le braccia. Si tratta infatti di uno sport di racchetta in cui braccia sono fortemente coinvolte, andando a contrastare “l’effetto tendina”. Non solo le braccia: anche tutta la muscolatura della parte superiore è attivata: pensiamo alla torsione del busto nel dritto e nel rovescio.

«Passando alla parte inferiore del corpo troviamo gli altri muscoli estremamente sollecitati durante una partita di padel: gambe e glutei. Scatti, frenate e molleggi sono un toccasana per scolpire cosce, polpacci e natiche».

Quante calorie si bruciano?

Il padel è un allenamento aerobico di resistenza che in un match di un’ora e mezza, giocando ad un ritmo medio-alto, permette di consumare tra le 700 e le 900 calorie, l’equivalente di una pizza margherita. Si tratta quindi di un buon alleato per mantenersi in forma o anche perdere qualche chilo se abbinato ad una dieta ipocalorica. «Se ci si organizza per giocare la mattina presto per un’ora e mezza a stomaco vuoto, e con una reintegrazione costante di liquidi, si va ad attivare in modo importante il metabolismo dei grassi, bruciando quindi le riserve presenti nel nostro corpo».

ESERCIZI PRIMA DELLA PARTITA

Attivare il sistema cardiocircolatorio con una corsa leggera per circa 7 minuti, adottando le diverse tipologie di spostamento: corsa avanti, indietro, laterale e carioca (passo incrociato avanti e indietro alternato) abbinandole all’uso tecnico della racchetta.

Attivazione braccia e spalle:

- un minuto di circonduzione delle braccia in avanti e indietro e lateralmente.

- stretching: spingere con la mano sinistra il gomito destro all’interno, tenendo la posizione per 15 secondi. Quindi spingere con la mano destra il gomito sinistro all’interno, tenendo la posizione per 15 secondi.

Alzare le braccia al cielo e con la mano destra afferrare il gomito sinistro e spingere verso la schiena. Tenere per 15 secondi e cambiare braccia.

Seduti a terra, spingere il più possibile i palmi delle mani dietro al corpo per scaldare le spalle.

Attivazione gambe e glutei:

In posizione di mezzo squat fare affondi frontali e laterali molleggiando.

Sedute a terra con le gambe tese mettere le mani a modi pugno sotto le ginocchia e tirare la schiena in avanti. Fermarsi una decina di secondi quando si sente “tirare”.

È la volta dei quadricipiti: in piedi, reggendovi eventualmente con una mano ad un sostegno, sollevate una gamba afferrando la caviglia con una mano e piegatela all'indietro fino a quando non sentite tensione al muscolo. Ripetere con l’altra gamba.

Buona partita!

 

 

 

 

5 | 1 voto/i

In forma con il padel! - Ultima modifica: 2021-11-11T10:26:51+01:00 da Sabina Tavolieri
In forma con il padel! - Ultima modifica: 2021-11-11T10:26:51+01:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome