Cosmesi fai da te
Fico d’India: amico della pelle

fico d'india

Noto soprattutto per la dolcezza dei suoi frutti multicolor, deliziosi e superenergetici, il fico d’India è una pianta sorprendentemente generosa, capace di contribuire anche alla bellezza della pelle e dei capelli

Racchiusa in uno scrigno decisamente “pungente”, la polpa dei frutti del fico d’India, tenera, dolce e succosa, nonostante i suoi minutissimi semi coriacei, rappresenta una delle delizie della stagione autunnale. Già ad una prima occhiata, i diversi colori di questo frutto, che spaziano dal giallo all’amaranto, suggeriscono le sue molte proprietà benefiche per la salute: oltre ad essere ricchi di minerali e vitamine (ad esempio la vitamina C),  contengono diversi pigmenti naturali dall’azione antiossidante, come i carotenoidi e gli antociani, utili per aiutare l’organismo a contrastare gli effetti negativi legati ad un eccesso di radicali liberi, incluso i processi di invecchiamento.

Ma i frutti non sono l’unica parte che questa pianta sorprendete ci regala per contribuire al nostro benessere ma anche alla nostra bellezza. Dalle parti più diverse della pianta, dalle  “pale” (cladodi) ai minutissimi semi contenuti nel frutto si ottengono infatti estratti preziosi per prendersi cura della pelle e dei capelli.

Advertisement

Dai semi un olio ricco, dalle proprietà antiage

Particolarmente ricco di acidi grassi essenziali, l’olio di fico d’India rappresenta un vero e proprio elisir di bellezza, che può giocare un ruolo da protagonista, se utilizzato da solo o in miscela con altri oli oltre che in preparazioni cosmetiche, nel rallentare il processo di invecchiamento della pelle, prevenendo la formazione di rughe. Proprietà emollienti ed antinfiammatorie permettono a quest’olio di dare ottimi risultati anche nel trattamento della pelle che tende ad arrossarsi con facilità o per prevenire ed attenuare le smagliature, anche in gravidanza.

La sua consistenza leggera garantisce un assortimento rapido e non lascia segni persistenti di untuosità. Lo si applica 1-2 volte al giorno, sulla pelle pulita e struccata, anche sulle zone delicate del viso e del corpo, contorno occhi e labbra, collo, seno e décolleté. Dotato di sorprendenti proprietà ristrutturanti e rassodanti, permette di ottenere risultati visibili in poco tempo, rigenerando in profondità la pelle che appare più elastica, tonica, compatta e luminosa.

Maschera viso purificante e antinfiammatoria 

Indicati per trattare le problematiche della pelle grassa ed acneica, i fiori di fico d’India possono contribuire a calmare le infiammazioni e favorire la guarigione delle piccole ferite (come le lesioni acneiche), riducendo il rischio di cicatrici e macchie.

Ingredienti: 1 manciata di fiori di fico d’India essiccati, 1 cucchiaio di farina di Avena, 1 cucchiaino di yogurt, acqua di rose q.b.,

Procedimento

Frullare i fiori essiccati in un macinacaffè (o in un piccolo frullatore) così da ottenere una polvere sottile. Mescolare poi i fiori polverizzati alla farina e aggiungere l’acqua di rose fino ad ottenere una consistenza cremosa ed omogenea. Da ultimo aggiungere lo yogurt e mescolare bene la pastella che andrà applicata sul viso perfettamente pulito e struccato. Lasciare in posa sul viso per 10-15 minuti prima di rimuovere la maschera con acqua tiepida.

Un gel idratante e rigenerante

Esattamente come avviene per il ben più noto gel di Aloe, anche dalle “pale” dell’Opuntia (fico d'India) è possibile ottenere estratti ricchi di sostanze dalle spiccate attività terapeutiche, salutistiche e cosmetiche, come  mucillagini, pectine e polisaccaridi. Un'applicazione costante permette di rafforzare il tessuto connettivo e stimolare la sintesi di collagene, garantendo alla pelle un’aspetto più sano, fresco e giovane.

È possibile utilizzare l’Opuntia anche in semplice formulazione gel, che si presta ad essere utilizzata come base di preparazioni cosmetiche fai-da-te oppure applicata tal quale sulla pelle del viso e del corpo.

Prepariamo in casa il gel di Opuntia

Ingredienti: 1 pala di Fico d’India, cosgard (opzionale) 20 gocce ogni 100 ml di prodotto.

Procedimento

Indossare quanti di gomma per maneggiare la pala, che andrà messa ammollo per una mezzora così da rendere più morbida sia la buccia esterna che le spine. Con l’aiuto di un pelapatate e di un coltello, togliere con cura le spine. Una volta eliminate, sciacquare sotto l’acqua corrente la pala e asciugare tamponando con carta assorbente. Suddividere, su un tagliere, la pala in 3-4 pezzi, che andranno poi privati della “buccia” esterna di colore verde, lasciando solo la polpa interna. Quest’ultima andrà fatta a pezzettini e poi frullata nel mixer da cucina per ottenere un composto cremoso di consistenza omogenea. Rivestire la parte interna di uno schiacciapatate con un calzino in nylon pulito, che farà da filtro extra per eliminare le fibre all’interno del gel, versandovi dentro il composto. Il materiale prodotto dallo schiacciapatate verrà poi filtrato di nuovo utilizzando un colino a maglie strette, mescolando velocemente con un cucchiaio per favorire il passaggio del gel nel contenitore sottostante.

Il gel ottenuto può essere versato nella vaschetta del ghiaccio (meglio se a cubetti piccoli) e conservato nel congelatore. Sarà così possibile scongelarne ed utilizzarne un cubetto all’occorrenza, tal quale, applicato sulla pelle o sui capelli, oppure come ingrediente di altre ricette cosmetiche.

Il prodotto scongelato può essere conservato per 1 giorno in frigorifero.

Maschera rivitalizzante capelli

Ingredienti: 1 tuorlo d’uovo, 1 cucchiaio di olio di ricino, 1 cucchiaio di olio di fico d’India, 1 cucchiaio di miele, 3 gocce di olio essenziale di rosmarino (opzionale).

Procedimento

Miscelare, in una ciotolina in vetro o ceramica, il tuorlo d’uovo con il miele, finché saranno ben amalgamati. Aggiungere gli oli e miscelare bene fino ad ottenere un'emulsione fluida, da applicare sui capelli, leggermente umidi: avvolgere la testa con una cuffia e lasciar agire per 20-30 minuti, prima di risciacquare prima con acqua (tiepida, quasi fredda, per evitare l’effetto frittata) e poi con uno shampoo delicato. La maschera di solito si esegue una volta al mese e va quindi preparata al momento, perché non si conserva.

 


Fico d’India: amico della pelle - Ultima modifica: 2022-09-03T07:47:41+02:00 da Sabina Tavolieri
Fico d’India: amico della pelle - Ultima modifica: 2022-09-03T07:47:41+02:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome