Capelli splendenti
Contro la ricrescita usate le erbe

3.4 | 22 voto/i

Edera e camomilla se avete solo qualche capello bianco. Indigo, henné e cassia per un risultato più coprente. Non sono facili come i coloranti chimici, ma di sicuro lasciano i capelli sani e lucidissimi

I parrucchieri rimarranno chiusi ancora un po'. Nel frattempo la ricrescita avanza e la chioma rimane incolta. Perché non chiedere aiuto alle erbe? Sono naturali, non inquinano e lasciano i capelli in forma splendida.
Siamo sinceri però, funzionano soprattutto come i riflessanti. Se i bianchi sono tanti, richiedono una certa maestria e un po' di pazienza. In compenso saranno sicuramente lucidissimi. È la presenza di tannini a dare questo effetto, richiude le squame dei capelli che così risultano più sani e forti. Contengono anche oli essenziali che hanno un effetto ristrutturante, perché migliorano la circolazione del sangue del cuoio capelluto.

Ma di quali piante parliamo? Se quello che ci interessa è solo dare un riflesso brillante e coprire qualche filo bianco, generazioni di donne prima di noi si sono rivolte all'edera se erano scure e alla camomilla se erano bionde.

Advertisement

Se i capelli bianchi sono tanti rivolgetevi a Indigo, Henné e Cassia, sono polveri ottenute seccando e macinando le foglie o le radici della pianta. Li comprate in erboristeria e online. Ecco qualche ricettina

PER LE MORE DECOTTO DI EDERA

Cosa vi serve

1 litro di acqua

200 g di foglie di edera fresca

Come si fa

Con questo preparato darete ai vostri capelli una tonalità più scura e nasconderete qualche capello bianco. Lavate le foglie, mettetele in una pentola copritele con un litro d'acqua, portate il tutto a ebollizione e lasciate sobbollire per 15 minuti. Poi filtrate l'acqua e lasciate raffreddare. Lavate i capelli con uno shampoo molto delicato e non usare il balsamo. Usate il decotto come ultimo risciacquo ogni volta che vi lavate i capelli, fino ad aver ottenuto l'effetto desiderato. Attente il preparato è tossico se ingerito.

PER LE BIONDE DECOTTO DI CAMOMILLA

Cosa vi serve

1 litro di acqua

10 g di fiori secchi di camomilla

1 limone

Come si fa

Con questo preparato potete schiarire i capelli, mascherare qualche filo bianco e renderli più lucidi.

Mettete i fiori a bagno nell'acqua fredda, portate a ebollizione e lasciate bollire a fuoco lento per 20 minuti. Filtrate il tutto e aggiungete il succo di 1 limone. Usatelo come ultimo risciacquo e lasciate in posa per 30 minuti prima di sciacquare. D'inverno potete avvolgere i capelli nella pellicola di plastica, d'estate l'ideale è lasciare asciugare i capelli al sole. Anche in questo caso ripetere le applicazioni aiuta a raggiungere il risultato voluto.

PER LE BIONDE CASSIA OBOVATA

Cosa vi serve

4 cucchiai di polvere di cassia (possono essere di più se hai i capelli lunghi)

1 limone

Acqua tiepida q.b

Come si fa

La Cassia obovata (o senna italica) viene chiamata anche henné neutro, perché se applicata pura è solo un ristrutturante. Per dare un riflesso dorato ai capelli bianchi va acidificata. Cioè mischiata con aceto o succo di limone almeno 12 ore prima.

La sera prima mettete la polvere in una ciotola, idratatela con l'acqua in modo da formare una pappetta consistente, poi aggiungete il succo di mezzo limone. Coprite con una pellicola o con un piattino e lasciate riposare per almeno 12 ore.

Il giorno dopo lavate i capelli senza usare il balsamo, tamponali con un asciugamano, pettinateli e stendete la pappetta su tutta la capigliatura. Poi avvolgete la testa con una pellicola per alimenti e lasciate agire per circa 2 ore. Sciacquate molto bene per eliminare tutta la polvere, e fate l'ultimo risciacquo con un po' di balsamo per rendere i capelli più pettinabili

PER LE MORE HENNÉ E INDIGO

In vendita si trovano molte miscele che mixano henné, indigo e spesso altre polveri naturali, fino a ottenere tutte le sfumature di castano e di rosso. L'henné c'è sempre, perché è l'unico colorante naturale a essere permanente, ma da solo colora i capelli bianchi di un arancione imbarazzante. L'indigo invece ha un colore nero corvino e spesso al mix si aggiunge anche mallo di noce e amla. Si applicano come la cassia, cioè facendo una pappetta da tenere sulla testa un paio d'ore. Impossibile dare una ricetta unica. L'ideale è confrontarsi con un'erborista che se ne intende.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3.4 | 22 voto/i

Contro la ricrescita usate le erbe - Ultima modifica: 2020-05-08T13:47:39+02:00 da Sabina Tavolieri
Contro la ricrescita usate le erbe - Ultima modifica: 2020-05-08T13:47:39+02:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome