Misure per migliorare trasparenza e tracciabilità


Una nota del Mipaaf fornisce chiarimenti a proposito dell'art. 2 del decreto "Misure urgenti per il miglioramento del sistema di controllo"

 

Com'è noto il DM n. 10071 del 3 maggio 2012 "Misure urgenti per il miglioramento del sistema di controllo" introduce la norma che le aziende, a differenza che in passato, possono avere un solo organismo di controllo. Oltre a ciò è ritenuto opportuno introdurre anche norme più stringenti riguardo la documentazione relativa all'attività dell'azienda e a quella degli organismi di controllo per una maggiore trasparenza e tracciabilità del sistema. Di questo si parla tra l'altro nei punti 7 e 8 del DM. e proprio questi due punti sono l'oggetto della nota del Mipaaf pubblicato dal Sinab (sistema informativo nazionale sull'agricoltura biologica). "I punti 7 e 8 dell'art. 2 del provvedimento - si legge nella nota -si applicano a tutti i casi di recesso di un operatore dal sistema di controllo del biologico e non solo quando il recesso è seguito dall'adesione ad altro Organismo di Controllo. La necessità di accedere ai dati storici di un'azienda biologica risulta, infatti, essenziale anche in caso di cessazione dell'attività di produzione biologica e di operatori usciti temporaneamente o definitivamente dal sistema di controllo del biologico, in particolare nel caso in cui emergano a posteriori eventuali sospetti di irregolarità".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome