+ 6,1% nella prima metà del 2012


La crescita dei consumi di alimenti biologici continua anche in tempi di crisi, anzi, ancora di più


Il consumo di prodotti biologici in Italia continua a registrare progressi anche in tempo di crisi. Con un incremento della spesa del 6,1% nel primo semestre del 2012 (rispetto alla prima metà del 2011), - si legge nella news letter del Sinab - il comparto è in grado di crescere a ritmo sostenuto anche nei momenti di forte debolezza del mercato interno come emerge dall'indagine che Ismea ha presentato recentemente al Sana da cui si deduce anche che il tasso di crescita della domanda è stato più elevato negli anni della crisi (+7,8% nella media annua) che in quelli precedenti alla recessione del 2008-2009 (+3%).

Con un valore al consumo di circa 3 miliardi di euro, l'Italia è quarta nella graduatoria europea, dietro Germania, Francia e Regno Unito, e sesta a livello mondiale.

Ismea registra anche una crescita del numero delle famiglie acquirenti, calcolando che, nell'ultimo anno, tre famiglie su quattro hanno acquistato almeno un prodotto biologico e che il 70% della spesa sia riconducibile a un gruppo di acquirenti più o meno consolidato.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome