Erbe da bere
Vite rossa per gambe leggere

5 | 1 voto/i

Le foglie della vite rossa stimolano la circolazione e sono indicate per attenuare i problemi di gonfiore. Ecco come assumerle

L’estate, complice il caldo e le alte temperature, è il periodo dell’anno in cui si soffre maggiormente di problemi di ritenzione idrica agli arti inferiori, con sintomi come gambe gonfie e pesanti, prurito e formicolio. Oltre ad assumere un corretto stile di vita, e quindi non fumare, fare lunghe passeggiate, bere due litri d’acqua al giorno e mangiare più frutta e verdura, soprattutto quella di colore rosso e viola, è possibile trovare sollievo con le erbe, ad esempio utilizzando la vite rossa (Vitis vinifera).

Quel rosso che fa bene
La vite rossa deve il suo nome alla bellissima colorazione che in autunno assumono le foglie. Da un punto di vista fitoterapico, questo si traduce nella presenza di molecole come flavonoidi, e in particolare antocianine. Sono proprio queste molecole a costituire i principi attivi della pianta conferendogli un’azione di protezione e rinforzo dei vasi sanguigni. Inoltre, la presenza, sempre nelle foglie, di sali minerali, vitamina C e tannini, insieme a flavonoidi e antocianine, conferisce alla pianta anche proprietà antinfiammatorie, antiedematose e astringenti che portano a una riduzione del gonfiore e della sensazione di prurito alle gambe. È dunque una pianta che può essere utilizzata in tutti i casi di insufficienza venosa degli arti inferiori, fragilità capillare e, più in generale, in caso di disturbi circolatori.

Una tisana “in gamba”
Trovate in vendita la vite rossa sotto forma di integratore, o di crema, oppure in taglio tisana in erboristeria, spesso associata a piante che hanno un’azione simile, come ad esempio il pungitopo (Ruscus aculeatus), l’amamelide (Hamamelis virginiana), il mirtillo (Vaccinium mirtyllus) e il karkadè (Hibiscus sabdariffa). Ecco un esempio di tisana utile in caso di gambe gonfie e stanche, associate a una sensazione di prurito: 20 g di foglie di vite rossa, 50 g di foglie di amamelide, 15 g di rusco rizoma, 15 g di sepali floreali di karkadè. Si prepara un decotto breve portando a ebollizione una tazza circa d’acqua, si aggiunge un cucchiaio abbondante di tisana e si fa bollire per 2-3 minuti. Si spegne il fuoco e si lascia in infusione per un’ora. Si filtra e se ne bevono 2-3 tazze al giorno, lontano dai pasti e in particolare la sera, per alleviare il senso di pesantezza alle gambe.

Vite rossa per gambe leggere - Ultima modifica: 2019-06-03T09:02:49+00:00 da Redazione

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome