Cibo e prevenzione
Problemi di infertilità maschile? Ecco i cibi che aiutano


Quali sono i cibi che aiutano in caso di infertilità maschile? Ecco alcune indicazioni alimentari

L’infertilità è un problema sempre più diffuso tra le coppie. Se è alta l’eventualità che il problema sia a carico della donna, nel 25-30% dei casi, invece, nasce dal lui della coppia.

Le cause possono essere ambientali e, in questo caso un aiuto può arrivare dall’alimentazione. Vediamo quali sono gli alimenti “pro” e quelli “contro” per modulare al meglio la dieta maschile.

Gli alimenti da preferire:

  • Cibi ricchi di vitamine (E, C, D e folati, di cui sono ricche le verdure a foglia verde)
  • Pesce e molluschi
  • Cereali
  • Vegetali e frutta
  • Latticini a basso contenuto di grassi

Gli alimenti da limitare:

  • Carni lavorate
  • Patate
  • Latticini grassi e latte intero
  • Caffè
  • Alcol e bevande zuccherate

Terapia con integratori

Ai soggetti con parametri seminali alterati possono essere somministrati anche supplementi antiossidanti, al fine di sopperire a carenze dietetiche. Se le cause dell’infertilità sono sconosciute, ai pazienti possono essere consigliati: carnitina, coenzima Q10, vitamine del gruppo B ed L-arginina insieme alla vitamina C, che consentono di mantenere a un livello fisiologico i radicali liberi, i quali svolgono una funzione fisiologica essenziale nella produzione degli spermatozoi; come sottolinea una metanalisi pubblicata nel 2017 su Human Reproduction Update. Se presenti in quantità eccessiva, però, i radicali liberi possono assumere un ruolo patologico.

Alla luce di quanto detto, sarà comunque appannaggio dell’andrologo decidere, caso per caso, quali integratori consigliare.

 

Problemi di infertilità maschile? Ecco i cibi che aiutano - Ultima modifica: 2019-04-29T17:38:41+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome