Il rosso che fa bene
Melagrana, chicchi di salute


Sono talmente tanti i benefici della melagrana sul corpo che bere il suo succo tutti i giorni o usare i chicchi per preparare insalate, macedonie e su primi e secondi piatti, vi aiuterà a iniziare l'anno a tutto sprint

La melagrana è costituita per circa l’80% da acqua, ha un contenuto medio di carboidrati (13,5%) e un basso tenore lipidico e proteico. Contiene sali minerali, soprattutto potassio, e vitamine (A, B e C). È uno dei frutti più ricchi di antiossidanti. Ed è anche ipocalorico.

Un alleato per il cuore

Il succo della melagrana agisce come anticoagulante riducendo il rischio di arteriosclerosi e ha un’azione preventiva in generale sulle malattie cardiovascolari. Il suo consumo regolare contribuisce a ridurre il colesterolo “cattivo” (Ldl) e ad aumentare quello “buono” (Hdl), migliorando di conseguenza la salute del cuore.

Potente anti age

Grazie alla presenza di molti antiossidanti e vitamine, la melagrana aiuta a rallentare i processi d’invecchiamento cellulare, con effetti visibili anche sulla pelle: riduce l’iperpigmentazione e, in generale, regala un incarnato più compatto e luminoso.

Un aiuto per il cervello

Il succo di melagrana è ricco di punicalagina, un polifenolo con proprietà antinfiammatorie. Studi recenti hanno dimostrato l’effetto neuroprotettivo di questa sostanza, quindi è molto utile bere il suo succo quotidianamente per mantenere efficiente il sistema nervoso, la memoria e in generale tutte le facoltà cognitive.

Più in forma in menopausa

Grazie agli antiossidanti e ai fitoestrogeni, la melagrana svolge un’azione riequilibrante sul sistema ormonale ed ha anche un effetto immunostimolante. Studi recenti hanno inoltre confermato la funzione regolatrice sugli sbalzi d’umore, tipici della menopausa, e la sua capacità a rafforzare le ossa.

Un integratore per gli atleti

Essendo ricca di acqua e potassio, minerale alcalinizzante coinvolto nell’eccitabilità muscolare e con funzione modulatrice sulla pressione sanguigna, la melagrana è particolarmente indicata nella dieta di chi perde molti liquidi in condizioni di elevata attività motoria, come gli atleti, ma anche in quella di soggetti a rischio di disidratazione, come gli anziani.

Come sceglierla

A parità di dimensioni prediligete i frutti più pesanti perché contengono un quantitativo maggiore di succo. La parte esterna del frutto deve essere soda e integra ma non coriacea e secca. Non deve presentare parti molli, ammaccate o annerite. Attenzione al colore deve essere intenso e brillante, dal rosso vivo al rosato scuro, quasi marrone.

Melagrana, chicchi di salute - Ultima modifica: 2020-01-13T08:09:57+00:00 da Redazione

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome