Biorticello.it, il portale che collega i piccoli produttori bio ai consumatori


Una nuova iniziativa di e-commerce nata in Lazio attraverso la quale si può acquistare prodotti biologici (finora sono un centinaio) scegliendo in un paniere rifornito da piccoli produttori che, altrimenti, non hanno forza e risorse per raggiungere un pubblico ampio

È stato lanciato ufficialmente nei giorni scorsi – si legge su Greenstyle - un nuovo portale e-commerce per scoprire, ordinare e ricevere cibi biologici da piccoli produttori laziali e italiani. Si tratta di Biorticello.it nato dal progetto di una giovane startup e realizzato grazie al bando “Microcredito – Fondo Futuro” della Regione Lazio. La presentazione è avvenuta presso il Co-working Testaccio alla presenza del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, dell’assessore regionale laziale all’Agricoltura Carlo Hausmann ed esponenti del mondo produttivo e associativo tra cui il presidente di AIAB Lazio Adolfo Renzi.

Già presenti sul nuovo portale Biorticello.it i primi 100 prodotti bio, dai vini ai ceci neri passando per le farine e la pasta di grani antichi. Un progetto che punta a creare non soltanto un luogo di vendita dedicato al biologico, ma anche di scoperta di cosa c’è dietro ai prodotti, la storia di chi li produce e aiutare i consumatori a utilizzare i cibi acquistati. Come ha dichiarato Viviana Datti, founder della startup che ha realizzato Biorticello.it.

Esiste un mondo fatto di piccoli produttori, contadini veri che faticano e si impegnano ogni giorno per dar vita a prodotti eccezionali, ma che purtroppo non hanno forza e risorse per raggiungere un pubblico ampio.

Abbiamo deciso di unire le forze e realizzare un portale e-commerce dove le aziende agricole potessero mettere le loro specialità, promuoverle in tutta Italia e offrire l’opportunità ai consumatori di avere direttamente a casa i migliori prodotti: naturali, genuini e biologici.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here