Come lo conservo
Chips e polpa: ecco come trasformare le mele

5 | 2 voto/i

Scopriamo 3 modi diversi per approfittare a lungo delle mille virtù delle mele: patatine al forno, polpa concentrata e composta fatta in casa

Le mele, il frutto per eccellenza, si trasformano in 3 varianti golose e semplici da preparare e perfette da conservare più a lungo.

Una composta agrodolce per formaggi

1. Affettate a scelta cipolle, scalogni o porri e stufateli con del rosmarino in una padella oliata per 10-15 minuti a calore basso.

Advertisement

2. Aggiungete delle mele a pezzi e con la buccia, in una quantità doppia rispetto alla base di odori (vanno bene anche le mele un po’ vecchie). Salate, pepate, poi coprite con un coperchio e fate cuocere la frutta per 10 minuti o fino a intenerirla bene.

3. Unite 2 cucchiai di aceto di mele per ogni mela e un cucchiaio di zucchero o poco più a seconda della dolcezza della frutta. Dopo 5 minuti levate dal fuoco e frullate il tutto.

4. Versate la composta agrodolce in vasetti puliti e consumatela nel giro di una settimana. È perfetta con i formaggi stagionati o anche spalmata su crostini in un aperitivo.

Patatine di mele

Chips di mele al forno dolci o salate

Per 80 g di chips: 500 g di mele golden delicious (2-3 mele), cannella in polvere, gomasio.

1. Dividete le mele a metà, eliminate la parte centrale con torsolo, semi e picciolo, quindi con un coltello affilato tagliatele a fettine spesse non più di 2 millimetri.

2. Scaldate molto bene una piastra e grigliatevi le fettine di mela pochi minuti per lato, adagiandole via via su carta da cucina. Questo passaggio faciliterà l’essiccazione delle mele, proteggendole in buona parte anche dall’ossidazione. Lasciatele raffreddare.

3. Stendete le fettine sulla griglia del forno, o in una teglia con bordi bassi rivestita con carta da forno, facendo attenzione a non sovrapporle. Infornatele a 80 °C e lasciatele essiccare gradualmente per 5 ore, voltandole 2-3 volte. Alla fine devono diventare sottili, con un colore più ambrato e leggermene raggrinzite. Fatele riposare per 24 ore. (Se possedete un essiccatore, stendete le fettine di mele sulle diverse griglie e, a seconda del programma, lasciatele per 14-15 ore fino a essiccamento completo).

4. Infornate nuovamente le mele a 100 °C per altri 30 minuti: così facendo si elimina l’umidità assorbita dall’ambiente in fase di riposo e si allungano i tempi di conservazione. Se utilizzate un essiccatore questo passaggio non è necessario. Adesso le chips sono pronte.

5. Potete gustarle al naturale, oppure spolverarle con la cannella, o anche con un’aggiunta di gomasio per un risultato salato. Le prime possono arricchire dessert e gelati, le seconde accompagnare antipasti e donare una nota originale alle insalate miste.

Come lo conservo: le chips vanno sistemate in vasetti di vetro ben chiusi avendo l'accortezza di non lasciarle vicine a fonti di umidità della cucina. In questo modo rimangono fragranti e gustose fino a 3 mesi. Se con il tempo diventano un po' umide è sufficiente infornarle pochi minuti per asciugarle.

A tutta polpa

Polpa concentrata di mela

Per 2 vasetti da 150 ml: 800 g di mele golden delicious, 200 g di uva bianca, mezzo limone, un quarto di bacca di vaniglia

1. Sgranate l’uva e privatela dei semi. Quindi frullatela e passatela al setaccio raccogliendo il succo in una ciotola. Mescolatelo subito con 2-3 cucchiai di succo del limone. Se avete un estrattore o uno centrifuga potete ricavare direttamente il succo.

2. Sbucciate le mele, eliminate torsoli, semi e picciolo. Dividetele in spicchi, affettateli dal lato più corto e metteteli via via in una casseruola insieme al succo d’uva preparato. Unite la bacca di vaniglia tritata il più finemente possibile e mescolate bene il tutto. Coprite con il coperchio e fate cuocere a fuoco medio per almeno 15 minuti o fino a quando la frutta diventa molto tenera. Levate il coperchio e lasciate che le mele comincino leggermente a caramellare (grazie agli zuccheri naturali presenti) prima di levarle dal fuoco.

3. Frullate finemente il composto concentrato e distribuitelo in vasetti sterili, chiudeteli molto bene e metteteli in una pentola coprendoli con acqua fredda. Portate a bollore
e da questo momento calcolate 20 minuti di sterilizzazione a calore medio e a pentola coperta. Lasciateli raffreddare nella stessa pentola. La polpa concentrata va fatta riposare per almeno una settimana prima di utilizzarla.

Come lo conservo: sistemate i vasetti in un luogo fresco dove si mantengono per 2-3 mesi. Una volta aperti, metteteli in frigorifero e consumate la polpa concentrata nel giro di 3-4 giorni.

5 | 2 voto/i

Chips e polpa: ecco come trasformare le mele - Ultima modifica: 2021-11-16T10:30:36+01:00 da Giuseppe Capano
Chips e polpa: ecco come trasformare le mele - Ultima modifica: 2021-11-16T10:30:36+01:00 da Giuseppe Capano

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome