Pet & fitness
Fare sport con il proprio cane: qualche consiglio

cane
4.4 | 15 voto/i

Praticare uno sport con il proprio cane può rappresentare un'attività salutare tanto per il proprietario quanto per l’animale. La pratica sportiva, infatti, se svolta in maniera adeguata, consente a entrambi di mantenersi in forma e di passare momenti di svago insieme, cementando così il rapporto con il proprio pet

Sport, attività fisica, svago, sono tutti momenti che possiamo condividere insieme al nostro cane, ma attenzione, alcune pratiche non sono consigliabili! Ecco alcuni suggerimenti su quali attività è meglio scegliere e come svolgerle in modo corretto.

Trekking con il cane

Fare una bella passeggiata in montagna con il proprio cane rappresenta sicuramente un piacevole momento di relax e serve a scaricare lo stress, ma richiede anche alcune attenzioni e una certa organizzazione prima di partire. Per prima cosa, è sempre bene scegliere percorsi facili, non accidentati: se si è allenati a cimentarsi in percorsi anche “difficili”, bisogna sempre considerare che per il cane non è così ovvio percorrere sentieri impervi (per esempio rocciosi). Anche il cane, poi, deve essere allenato a camminare: non si può pretendere di portare in montagna di punto in bianco un animale abituato a uscire di casa solo per i propri bisogni e che passa magari la maggior parte del proprio tempo sul divano. È quindi giusto, prima di intraprendere un’attività di questo tipo, allenare il proprio cane con gradualità, iniziando da brevi passeggiate, per allungare poi progressivamente i tempi di esercizio. Un altro accorgimento importante da tenere presente è quello di rifornirsi sempre di acqua e cibo per sé e per il cane, in base alla lunghezza del percorso che si intende intraprendere.

Advertisement

Un ultimo aspetto da non tralasciare assolutamente riguarda l’opportunità di lasciare libero o meno il proprio cane sui sentieri in montagna. A questo proposito è bene innanzi tutto ricordare che in alcuni luoghi (per esempio nei Parchi Nazionali) è vietato condurre i cani senza guinzaglio, perché potrebbero danneggiare la fauna locale. Nei luoghi in cui, invece, non vigono norme particolari, la possibilità di lasciare libero il proprio cane è lasciata al buon senso del proprietario. Non sarà per esempio opportuno lasciare libero il cane in luoghi affollati oppure che possano essere pericolosi per l’animale stesso. Inoltre, solo il proprietario sarà in grado valutare il proprio animale: se si tratta di un animale che ritorna subito o meno se richiamato, oppure di un cane che può essere aggressivo con i propri simili, tanto per fare due esempi.

Consigli per fare jogging

Anche in questo caso, se si è amanti del jogging, correre con il proprio cane può rappresentare un’esperienza gratificante e divertente per entrambi. Bisogna però considerare che, anche in questo caso, il cane deve essere allenato e, soprattutto, che non tutte le razze sono adatte per la corsa: per alcune di esse, anzi, si potrebbe trattare di una pratica molto pericolosa. Stiamo parlando, per esempio, di razze come il Carlino e il Bulldog che, per la loro particolare conformazione nasale, potrebbero andare incontro a gravi problemi respiratori. Premettendo che, in ogni caso, prima di fare intraprendere al cane un’attività impegnativa e potenzialmente traumatica come la corsa, sarebbe sempre bene sottoporlo a un controllo veterinario, alcune razze risultano più predisposte per la corsa: tra queste il Pastore tedesco, il Labrador e il Golden Retriever, per esempio.

In ogni caso, le buone norme da tenere sempre presenti quando si fa jogging con il proprio cane sono: tenere un’andatura costante, individuando una velocità giusta per il cane, non portarlo mai a correre quando il clima è troppo caldo in quanto i cani hanno un sistema di raffreddamento meno efficiente rispetto a quello dell’uomo e, infine, valutare le condizioni del terreno, perché il cane non indossa le scarpe e terreni accidentati potrebbero facilmente provocargli dei traumi.

Si può andare in bicicletta con il cane al guinzaglio?

La risposta a questa domanda è: assolutamente no. Innanzi tutto, benché succeda non di rado di vedere ciclisti con cane al guinzaglio al seguito, si tratta di una pratica vietata dalla legge. Il Codice della strada recita infatti “ai ciclisti è vietato trainare veicoli, salvo nei casi consentiti dalle presenti norme, condurre animali e farsi trainare da altro veicolo”; i trasgressori di tale norma sono punibili con una multa compresa tra 26 e 102 Euro.

Si tratta poi di una pratica pericolosa per l’animale e per l’uomo stesso. Tanto per cominciare, il cane potrebbe rappresentare un pericolo per la sicurezza stradale: se spaventato da rumori o dalla presenza di altri animali potrebbe inavvertitamente andare a finire nei raggi della bicicletta, causando la caduta del proprietario o anche un incidente stradale. Anche il ciclista, dovendo tenere il guinzaglio, non potrà impugnare il manubrio della bicicletta con entrambe le mani e non riuscirà così ad avere il pieno controllo del mezzo.

Inoltre, per il cane non è naturale percorrere ininterrottamente lunghi tragitti in linea retta, a un’andatura che non è quella normalmente adottata dall’animale. Anche qualora, infatti, ci si trovi in luoghi isolati, come una strada di campagna, in cui il pericolo di causare incidenti è minore, il cane potrebbe andare incontro ad affaticamento eccessivo e subire traumi.

Sport a misura di cane

Ci sono poi alcuni sport pensati ad hoc per il cane, in cui il padrone può fungere da “allenatore”. Parliamo per esempio dell’agility dog, una pratica sportiva ormai molto conosciuta nel nostro paese, che consiste nel far percorrere al cane un circuito con attrezzi e ostacoli, sul modello dei circuiti ippici, aiutandolo e guidandolo attraverso dei comandi. Si tratta di un’attività in genere molto divertente per i cani, che li aiuta anche a essere più disciplinati e educati, e che è molto gratificante anche per il padrone perché serve a rinsaldare il rapporto con il proprio animale. Si tratta di una vera e propria disciplina sportiva, regolamentata dalla Federazione Cinofila Internazionale. È quindi possibile partecipare a vere e proprie gare, come anche praticarla come hobby nei tanti circuiti più o meno attrezzati che ormai si trovano anche in molti parchi cittadini.

In collaborazione con: 

4.4 | 15 voto/i

Fare sport con il proprio cane: qualche consiglio - Ultima modifica: 2021-10-08T12:31:18+02:00 da Sabina Tavolieri
Fare sport con il proprio cane: qualche consiglio - Ultima modifica: 2021-10-08T12:31:18+02:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome