Lo coltivo da me
L’azalea che sboccia in autunno

Autumn Creach
5 | 1 voto/i

La trovate nei garden proprio adesso ed è bella come quella che sboccia in primavera, ma questa azalea è molto più resistente e rifiorente

L'azalea tradizionale piace a tutti ma non è per tutti. Perché ha bisogno di un terreno acido, perché sopporta poco il sole, perché fiorisce una volta sola. Ora però è stata creata una varietà che supera tutti questi limiti. "Se l'azalea classica arriva dal Giappone, l'azalea Encore arriva dalla Pennsylvania dove è stata ottenuta dall'incrocio di due specie diverse", spiega Davide Michelini, del vivaio Top Garden.
"Fiorisce come le altre in primavera e produce qualche bocciolo anche a giugno, ma dà il meglio di sé in autunno. Anche perché le corolle sono abbastanza grandi per essere un azalea e i petali sono ricchi. È disponibile in diversi colori, bianca, rosa e rossa, tutti molto vivaci e accesi, perfino il bianco è intenso. La mia preferita è la Autumn Creach, ha un rosso davvero autunnale, che si sposa bene con i colori della stagione. È bella anche perché ha una forma compatta che in giardino può crescere fino a un metro e che in vaso è facile mantenere sui 50 centimetri con delle spuntature, che mantengono armonica anche la forma". È una pianta rustica che si ambienta facilmente, sopporta bene le basse temperature fino a pochi gradi sotto zero e resiste anche al gran caldo estivo. Se volete provare a coltivarla ecco i segreti dell'esperto.

I segreti di una fioritura spettacolare

Bonfire

Posizione
Il suo sogno sarebbe quello di ricevere qualche ora di sole al giorno, soprattutto la mattina. La verità è che questa varietà sopporta anche il pieno sole continuando a fiorire lo stesso.

Terreno
Non ha un assoluto bisogno di terreni acidi, che in Italia sono rari. È piuttosto come l'ortensia che preferisce un substrato leggermente acido, ma riesce a prosperare ugualmente quasi ovunque. Naturalmente quando la si pianta in giardino è meglio mescolare alla terra un po' di terriccio per acidofile, aggiungendo del letame in pellet, o comunque un concime ricco di azoto. Una manciata di ferro l'anno cosparsa ai suoi piedi faranno il resto.

Acqua
Ama il terriccio un po' umido, l'importante è non esagerare lasciandolo asciugare un po' in superficie prima di bagnare di nuovo. Una pacciamatura di cortecce o paglia è consigliata per proteggere la pianta dal caldo o dal freddo intensi e rallentare l'evaporazione dell'acqua.

Carnival

Concime
In questo momento è nel pieno della fioritura e va sostenuta con del concime per piante da fiore. Quando avrà finito di sbocciare, sarà ormai autunno inoltrato, sospendete ogni fertilizzante, fino alla primavera successiva. Riprendete a fine marzo e proseguite fino all'autunno con una dose ogni 20 giorni.

Potature
L'unico vero segreto per farla rifiorire è spuntare subito dopo la prima fioritura. Dovete tagliare di circa 5 centimetri quei rami che ospitavano i fiori. Meglio evitare invece la potatura autunnale che potrebbe tagliare le gemme dei fiori dell'anno successivo.

Trapianti
Se la prendete adesso non rinvasartela, aspettate la primavera e godete la fioritura. Il momento giusto è l'inizio della primavera, trapiantatela in un contenitore di 4-5 centimetri più grande, usando un buon terriccio universale a base di torba, o uno specifico per ortensie. Per il prossimo trapianto potrai anche aspettare altri 3 anni.

 

 

 

5 | 1 voto/i

L’azalea che sboccia in autunno - Ultima modifica: 2020-10-15T08:26:09+02:00 da Sabina Tavolieri
L’azalea che sboccia in autunno - Ultima modifica: 2020-10-15T08:26:09+02:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome