Lo coltivo da me
Lattuga a Km 0

5 | 3 voto/i

È quella che potete coltivare sul balcone o nel giardino di casa. Sana, gustosa, regala l’inimitabile sapore del cibo homemade. Ed è anche decorativa

Scopriamo insieme come coltivare una tra le più famose insalate: la lattuga!

Sul balcone

L'ideale è seminare lattughe da taglio. Sono piccole, hanno bisogno di poca terra e crescono velocemente. La più tradizionale è la bionda a foglia liscia, la più golosa è una misticanza fatta da un mix di lattughini verdi e rossi, lisci e ricci.
Come si fa
Bastano un paio di cassette da balcone. Fate la semina a distanza di due settimane l’una dall’altra. Scegliete un terriccio universale molto fertile. Spargete i semini in modo uniforme, ricopriteli con un velo di terriccio, bagnate con attenzione. Quando le piantine avranno raggiunto i 5-6 centimetri diradate, eliminando i germogli più brutti. Mettete i vasi in una posizione dove prendano sole, ma non nelle ore più calde, e mantenete il terreno sempre leggermente umido. In 30 giorni l’insalata sarà pronta da mangiare. Tagliate le foglie a 2 centimetri dalla base, ricresceranno in poco tempo.
Così è più bella
Piantatela al centro di una ciotola tonda e circondala con violette o ciclamini.

In giardino

Insalata Abruzzo

Potete scegliere una lattuga cappuccio, a forma globosa e con le grandi foglie sovrapposte. Se non siete esperti, l’ideale è interrare le piantine già pronte che si comprano al garden center. Esistono varietà autunnali, come la cavolo di Napoli o la trocadero. Da provare è la meraviglia 4 stagioni, che cresce con qualsiasi clima. È croccante e ha grandi foglie sfumate di rosso.
Come si fa
Scegliete un angolo luminoso che non prenda sole nelle ore più calde. Rendete morbido il terreno fino a 30 centimetri, poi arricchitelo con letame in pellet e, se è molto argilloso, aggiungete un po’ di sabbia. Scavate piccole buche distanti circa 30-40 cm l’una dall’altra per interrare le zolle con le piantine. Mantenete fresco il terreno con annaffiature regolari, fino a quando le lattughe saranno abbastanza grandi da essere mangiate. Se non le tagliate troppo vicine alla base, spesso ricrescono e dopo 2-3 settimane sono di nuovo pronte.
Così è più bella
Per una bordura interessante alternate piante di lattuga cappuccio e margheritine.
Se la volete rara
Cercate la varietà Abruzzo. È un’insalata da taglio croccante che si coltiva all’aperto per tutta la stagione. Da Pro Specie Rara, l’associazione svizzera che tutela le verdure a rischio estinzione, potete avere informazioni su dove comprarla.
Se la volete Igp
L’unica varietà italiana a Indicazione geografica protetta è l’Insalata di Lusia compresa nel territorio di Verona e Rovigo. Ne esistono due varietà, una a cappuccio e una riccia. È distribuita bene nei mercati di agricoltori della zona.
Se la volete facile
Dipz & grow è una palla di muschio che contiene 75 semi di lattuga biologici e fertilizzante organico. La immergete in acqua per mezz’ora, poi la fate scolare e la mettete in vaso. Portatela all’esterno e non lasciatela asciugare. Farà tutto da sola.

5 | 3 voto/i

Lattuga a Km 0 - Ultima modifica: 2020-06-26T09:41:30+02:00 da Sabina Tavolieri
Lattuga a Km 0 - Ultima modifica: 2020-06-26T09:41:30+02:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome