Lo coltivo da me
Dalie: i fiori trasformisti

Foto di Piscina Flower Farm
5 | 2 voto/i

Fra le migliaia di dalie esistenti c'è sicuramente quella che fa per voi. E questo è il momento giusto per scoprirle

La stagione delle dalie è appena cominciata, ma già promettono di essere uno dei fiori più amati e fotografati della stagione. Su Instagram l’hashtag #dahlia ha già più di un milione e mezzo di post ed è solo giugno. Merito anche del movimento Slow Flower, che predica una coltivazione dei fiori biologica e senza pesticidi e che ne ha fatto delle protagoniste..

Sono abbastanza robuste da crescere in maniera naturale e abbastanza belle da conquistare tutti. Perché ne esistono circa mille varietà, basse 30 centimetri e o alte più di 2 metri. Sono disponibili in quasi tutti i colori eccetto il blu, anche se esistono già varietà viola che assomigliano molto a questa sfumatura. Le specie più alte arrivano fino a 8-9 metri, le varietà più basse non superano il 30 centimetri. E sono disponibili in tutti i colori dell'arcobaleno, tranne il blu, anche se gli ibridatori ci stanno lavorando alacremente e già esistono varietà che si rientrano a pieno titolo in questa categoria, sia pure con sfumature viola. Esiste perfino la dalia nera! Sono le forme però a stupire: dal fiore semplice, alla rotondità del pon pon, ai petali acuminati del cactus, fino alle imitazioni delle orchidee, degli anemoni e delle camelie.

Advertisement

È un tubero che si pianta in primavera e che in Italia fiorisce da giugno, in questo periodo quindi si possono comprare le piante già in fiore, che continueranno a sbocciare fino all’autunno. Amano le giornate calde e le notti fresche, che ricordano i monti del Messico da cui sono originarie. Ecco perché l’inizio e la fine dell’estate sono i momenti in cui le dalie danno il massimo.

Questa è mini

Le dalie Topmix hanno capolini piccoli e sono fra le più basse, circa 30 centimetri, perfette per il vaso. Sono anche le più facili da far prosperare, basta metterle al sole e non farle mai mancare l'acqua. Sono disponibili in molti colori, quindi non annoiano, e fioriscono fino ad autunno inoltrato.

Questa è medium

La varietà Sandrà non passa inosservata, grazie ai fiori a forma di pon pon che contrastano con il fogliame chiaro. Ha un’altezza di 80 centimetri e cresce bene sia in giardino che in un vaso grande. È una pianta facile, ma non sopporta le temperature sotto lo zero. Gli steli sono lunghi, si prestano per le composizioni floreali. Il modo per farla fiorire al meglio è eliminare subito i fiori appassiti.

Questa è maxi

La dalia Coccinea o dalia scarlatta può arrivare quasi a 2 metri. Non è frutto di incroci ma è una specie botanica originaria del Messico. Data la sua altezza sta bene in giardino. È molto rustica e resiste fino a -7

Come sceglierla e come curarla

L’acquisto

Sceglietela senza foglie rovinate e con i fiori già in boccio per essere sicuri che la tonalità sia quella giusta. Controllate che il colletto non sia rovinato dall'acqua, è il suo punto debole.

L'esposizione

L’ideale è in pieno sole, ma se il tuo balcone è esposto a Sud è meglio la mezz'ombra. Il caldo torrido dell'estate può essere un problema e molto spesso in agosto rallenta la crescita e interrompe la fioritura. Non vi preoccupate a settembre si riprenderà e darà il meglio di sé.

Il terreno.

Per farla felice deve essere ben drenato. Quindi alleggerite il terriccio con dell'argilla o della pomice e nutritelo con letame in pellet e cornunghia, un concime naturale che serve a far crescere le radici. Se la pianta è in vaso create alla base uno strato di argilla espansa.

L'annaffiatura

Ha bisogno di molta acqua, anche tutti i giorni se è in vaso, ma come molte piante non ama i ristagni. Lasciatevi guidare dalle sue foglie, quando le vedete un po' all'ingiù vuol dire che ha sete, è il momento di bagnare.

Le cure

Se è una varietà alta ha bisogno di un sostegno per il gambo: fissatela a un bastoncino di bambù, legato non troppo stretto. Evitate di mettere le piante troppo vicine, ha bisogno di aria attorno a sé per rimanere sana. Il problema più comune è il marciume del colletto, evitate perciò i ristagni idrici. Tagliate subito una foglia se la vedete gialla o malata e se la malattia si allarga potate senza pietà. È una pianta robusta e ricrescerà più forte e sana in breve tempo.

 

5 | 2 voto/i

Dalie: i fiori trasformisti - Ultima modifica: 2021-06-11T08:38:34+02:00 da Sabina Tavolieri
Dalie: i fiori trasformisti - Ultima modifica: 2021-06-11T08:38:34+02:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome